Go to the content. | Move to the navigation | Go to the site search | Go to the menu | Contacts | Accessibility

| Create Account

Kubo, Hiroshi (2018) L'Inserzione vocalica nelle lingue romanze, con particolare riguardo per le varietà  italo-romanze. [Ph.D. thesis]

Full text disponibile come:

[img]
Preview
PDF Document
2304Kb

Abstract (english)

The title of my doctoral dissertation is "Vowel Insertion in Romance Languages, with Special Reference to Italo Romance Varieties". The main purpose of my work is to propose a principled classification of non etymological vowel insertion sensitive to the phonetic phonological context (henceforth vocal insertion) in the Romance languages in a diachronic perspective.
The traditional classification of vowel insertion is based on the positions in which the phenomenon occurs. Hence, three positions are generally recognized: prosthesis in word initial position, epenthesis in word medial position, and epithesis in word final position. In the linguistic literature, this classification is broadly accepted a priori, yet the nature of vowel insertion in Romance languages is better captured if we consider other factors, as segmental and phonotactic context. Thus, we propose a revision of that tradizional classification.
An essential bibliographic contribution was the work of Sampson (2010), Vowel Prosthesis in Romance, where he identifies three categories of "prostheses", providing various examples from many Romance languages. My classification was obtained by applying the criteria chosen by the scholar to other positions. The result of my research was the identification of five major categories, which are called InsVoc S, InsVoc R, InsVoc C, InsVoc Oss and InsVoc Nat respectively. InsVoc stands for vocal insertion; the following letters represent the relevant context in which each category operates. Thus S represents the initial etymological cluster; R represents the presence of the rhotic or sonorants; C represents the final consonant and Oss represents oxytone. Vocal insertion has operated mainly adjacent to the aforementioned contexts in diachrony. The four categories just mentioned have worked in words derived directly from Latin, while InsVoc Nat has only targeted loan words, as vowel insertion is one of the most frequently observed strategies for adapting the loan words to the phonological structure of the receiving language, i. e. nativization, which is represented by Nat.
The dissertation is divided into two main parts: the first part discusses the general properties of vocal insertion (mainly its activation and diffusion within a linguistic system) as a diachronic process from a cross linguistic point of view, with special attention to the Romance domain. In the literature, vocal insertion is widely known by scholars of the eighteenth century (eg Schuchardt 1867) and several attempts have been made so far to describe its behaviour and to explain why it occurs in various theoretical frameworks. Nevertheless, after a century and a half of studies, the nature of vocal insertion is still unclear in all its aspects. The purpose of the first part of the thesis is to propose a possible synthesis of vocal insertion studies in the literature and to discuss a possible coherent and global interpretation of its phenomenology.
In the second part I consider the properties of each major category of vowel insertion in Romance languages. I discuss various aspects of the major categories such as diatopic distribution, possible causes and possible ways of spreading within a language system, based on data obtained in different Romance varieties.
As I mentioned above, the nature of vocal insertion has not yet been clarified in all its aspects, and in the future, new proposals and interpretations will certainly come forward. The interpretation I proposed in the first part of my work could be denied in future studies, but irrespective of its theoretical account, the fact remains that vowel insertion in the Romance words inherited directly from Latin works canonically in the contexts described above, represented in my work by the letters S, R, C and Oss. Any future attempt at interpreting this phenomenon would have to consider these contexts, and the identification of these contexts is precisely the main scientific contribution of my dissertation.

Abstract (italian)

Il titolo della nostra tesi di dottorato è "L'inserzione vocalica nelle lingue romanze, con particolare riguardo per le varietà  italo romanze"
Lo scopo principale del nostro lavoro è di proporre una classificazione "ragionata" dell'inserzione di una vocale non etimologica sensibile al contesto fonetico fonologico (d'ora in poi inserzione vocalica) nelle lingue romanze in prospettiva diacronica, al posto della classificazione tradizionale in tre posizioni (in posizione iniziale prostesi; in posizione mediana epentesi; e in posizione finale epitesi), largamente utilizzata in letteratura. Questa classificazione è accettata largamente in letteratura a priori, anche se non riesce a cogliere la natura dell'inserzione vocalica nelle lingue romanze. Quindi, in questa tesi di dottorato, proponiamo una revisione della classificazione tradizionale, evidenziando il contesto fonologico circostante.
Contributo bibliografico essenziale √® stato il lavoro di Sampson (2010), Vowel Prosthesis in Romance, dove lo studioso identifica tre categorie di "prostesi", fornendone diversi dati attestati nelle lingue romanze. La nostra classificazione √® stata ottenuta mediante l'applicazione alle altre posizioni dei criteri scelti dallo studioso. Il risultato delle mie ricerche √® stata l'individuazione di cinque categorie maggiori, che sono chiamati InsVoc S, InsVoc R, InsVoc C, InsVoc Oss e InsVoc Nat rispettivamente. InsVoc sta per inserzione vocalica; le lettere che seguono rappresentano il contesto rilevante dove opera ciascuna categoria. Cos√¨, S rappresenta il nesso sC etimologico iniziale; R rappresenta la presenza della rotica o di una sonorante; C rappresenta la consonante finale e Oss rappresenta l'ossitonia. L'inserzione vocalica ha operato in diacronia principalmente in adiacenza dei contesti appena elencati. Le quattro categorie appena viste sono quelle che hanno operato nelle parole derivate direttamente dal latino, mentre InsVoc Nat riguarda esclusivamente i prestiti, dove l'inserzione vocalica √® uno dei processi pi√Ļ frequentemente osservati nell'adattamento alla struttura fonologica della lingua di ricezione, ovvero di nativization, che √® rappresentato da Nat.
La tesi è divisa in due parti principali: nella prima parte si discutono le proprietà  generali (principalmente modalità  di attivazione del processo e diffusione all'interno di un sistema linguistico) dell'inserzione vocalica come processo diacronico dal punto di vista interlinguistico, dando una particolare attenzione ai dati nel dominio romanzo.
In letteratura, l'inserzione vocalica è ampiamente conosciuta già  dagli studiosi dell'800 (ad esempio Schuchardt 1867) e sono stati fatti, in diverse sedi e in vari quadri teorici, numerosi tentativi di descriverne i comportamenti e spiegare la ragione per cui avviene l'inserzione vocalica. Ciò nonostante, dopo un secolo e mezzo di studi, la natura dell'inserzione vocalica non è tuttora chiarita in tutti i suoi aspetti. Lo scopo della prima parte della tesi è sostanzialmente di proporre una possibile sintesi degli studi dell'inserzione vocalica in letteratura e di discutere una possibile interpretazione coerente e globale della sua fenomenologia.
Invece, nella seconda parte abbiamo visto le proprietà  di ciascuna categoria maggiore dell'inserzione vocalica nelle lingue romanze. abbiamo discusso vari aspetti delle categorie maggiori, quali distribuzione diatopica, possibili cause e possibili modalità  della diffusione all'interno di un sistema linguistico, in base ai dati ottenuti in diverse varietà  romanze.
Come abbiamo detto sopra, la natura dell'inserzione vocalica non è ancora chiarita in tutti i suoi aspetti e, in letteratura, sicuramente verranno avanzate nuove proposte e interpretazioni nel futuro. Potrebbe essere smentita l'interpretazione che abbiamo dato nella prima parte del nostro lavoro. Ma, indipendentemente dall'interpretazione, resta assodato il fatto che l'inserzione vocalica nelle parole romanze ereditate direttamente dal latino operano canonicamente nei contesti individuati sopra, rappresentati nel nostro lavoro con le lettere S, R, C e Oss.
L'individuazione di questi contesti sarebbe il contributo scientifico principale della nostra tesi.

Statistiche Download
EPrint type:Ph.D. thesis
Tutor:Vanelli, Laura
Ph.D. course:Ciclo 29 > Corsi 29 > SCIENZE LINGUISTICHE, FILOLOGICHE E LETTERARIE
Data di deposito della tesi:30 January 2018
Anno di Pubblicazione:30 January 2018
Key Words:linguistica storica, cambiamenti fonetici, epentesi, anaptissi, prostesi, epitesi, paragoge, svarabhakti, inserzione vocalica, dialetti italiani, lingue romanze
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche > L-LIN/01 Glottologia e linguistica
Struttura di riferimento:Dipartimenti > Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari
Codice ID:11096
Depositato il:26 Oct 2018 10:12
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Download statistics

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record