Go to the content. | Move to the navigation | Go to the site search | Go to the menu | Contacts | Accessibility

| Create Account

Rabelo Monich, Patricia (2019) Waste-derived glass-ceramic products with novel functionalities. [Ph.D. thesis]

Full text disponibile come:

[img]PDF Document
Thesis not accessible until 29 May 2021 for intellectual property related reasons.
Visibile to: nobody

7Mb

Abstract (italian or english)

Vitrification of waste is an effective method to produce a safe waste-based material. However, this process is only economical viable if the vitrified residue is further valorised into new materials, such as glass-ceramics. In this PhD thesis, vitrified residues, such as a glass from the gasification/vitrification of solid recovered fuel (‘Plasmastone’) and vitrified MSWI bottom ash, were converted into safe building materials with high-added values, by sinter-crystallisation. Dense glass-ceramics (with properties comparable to those of commercial tiles) as well as lightweight aggregates (developed to increase the thermal insulation of cement-based products) were produced mainly with mixtures of Plasmastone with soda-lime glass. Furthermore, highly porous inorganic materials for thermal and acoustic insulation were developed by alkali activation, followed by gel-casting and sinter-crystallisation of vitrified residues or partially crystallised residues (e.g. polishing stoneware residue and plasma processed asbestos-containing waste). In specific conditions, soda-lime glass was also added in order to improve hardening and sintering by viscous flow, as in the case of glasses prone to crystallisation, such as Plasmastone, and of partially crystallised residues. Interestingly, the addition of waste glass enabled to recycle powders of vitrified bottom ash-based glass-ceramics into even stronger foams. In addition, the chemical stability of Plasmastone/soda-lime glass foams was considered a critical point, due to high leaching of heavy metals. This was adjusted by using boro-alumino-silicate glass instead of soda-lime-glass or by firing in nitrogen. Besides stabilisation of heavy metals, firing in an inert atmosphere also promoted functionalities in Plasmastone-based porous glass-ceramics: foams fired at low temperature exhibited shielding properties, whereas foams fired at a higher temperature presented dielectric characteristics. A waste-derived glass-ceramic exhibiting multifunctionalities (e.g. insulation coupled with shielding properties) is essential to justify costs and environmental impact of the firing treatment.

Abstract (a different language)

La vetrificazione dei rifiuti è un metodo efficace per produrre un materiale derivante da rifiuti sicuro. Tuttavia, questo processo è economicamente valido solo se il residuo vetrificato viene ulteriormente valorizzato in nuovi materiali, come le vetroceramiche. In questa tesi di dottorato, i residui vetrificati, come materiale da gassificazione/vetrificazione al plasma ("Plasmastone") e ceneri di fondo da rifiuti solidi urbani, sono stati convertiti in materiali da costruzione sicuri con alto valore aggiunto, mediante sinterizzazione. Sono state prodotti vetroceramiche dense (con proprietà simili a quelle delle piastrelle commerciali) e aggregati leggeri (sviluppati per aumentare l'isolamento termico dei prodotti a base di cemento), soprattutto con miscele di Plasmastone con vetro soda-lime. Inoltre, sono stati sviluppati materiali inorganici altamente porosi per l'isolamento termico e acustico mediante attivazione alcalina, seguiti da gel-casting e sinter-cristallizzazione di residui vetrificati o residui parzialmente cristallizzati (ad esempio residui di levigatura di grès porcellanato e rifiuti contenenti con amianto trattati con torcia al plasma). In condizioni specifiche, vetro soda-lime è stato aggiunto anche per migliorare l'indurimento e la sinterizzazione mediante flusso viscoso, come nel caso di vetri inclini alla cristallizzazione, come il Plasmastone, e residui parzialmente cristallizzati. È interessante notare che l'aggiunta di vetro di scarto ha permesso di riciclare polveri di vetroceramica a base di ceneri vetrificate in schiume ancora più resistenti. Inoltre, la stabilità chimica delle schiume di vetro Plasmastone/soda-lime è stata considerata un punto critico, a causa dell'elevata lisciviazione dei metalli pesanti. Questo è stato regolato usando il vetro boro-allumino-silicato invece del vetro soda-lime o applicando un trattamento termico in azoto. Oltre alla stabilizzazione dei metalli pesanti, la cottura in atmosfera inerte promuove anche le funzionalità della vetroceramica porosa a base di Plasmastone: le schiume a bassa temperatura presentano proprietà schermanti, mentre le schiume a temperature più elevate presentano caratteristiche dielettriche. Una vetroceramica derivata dai rifiuti che presenta multifunzionalità (ad esempio isolamento accoppiato con proprietà schermanti) è essenziale per giustificare i costi e l'impatto ambientale del trattamento termico.

EPrint type:Ph.D. thesis
Tutor:Bernardo, Enrico
Supervisor:Bernardo, Enrico
Ph.D. course:Ciclo 32 > Corsi 32 > INGEGNERIA INDUSTRIALE > INGEGNERIA DEI MATERIALI
Data di deposito della tesi:30 November 2019
Anno di Pubblicazione:30 November 2019
Key Words:glass-ceramics; upcycling; waste-derived glass
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 09 - Ingegneria industriale e dell'informazione > ING-IND/22 Scienza e tecnologia dei materiali
Struttura di riferimento:Dipartimenti > Dipartimento di Ingegneria Industriale
Codice ID:12189
Depositato il:10 Feb 2021 18:52
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record