Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

| Crea un account

ZAMBON, Alessia (2009) L. F. S. FAUVEL (1753-1838). LES DECOUVERTES D'ANTIQUITES EN GRECE A LA FIN DU XVIIIe ET AU DEBUT DU XIXe SIECLE. [Tesi di dottorato]

Full text disponibile come:

[img]Documento PDF (Tesi di dottorato) - Versione sottomessa
Tesi non accessible per motivi correlati alla proprietà intellettuale.
Visibile a: nessuno

142Mb

Abstract (inglese)

Between the publication of Winckelmann's History of Ancient Art (1764) and the Greek independence (1830) the rediscovery of Greece and its antiquities by the occidental world makes a quantum leap. How did the exploration of Greece and the research of antiquities take place ? How was the country illustrated in the publications ? This work aims at answering these questions through the analysis of the work of the French painter Louis François Sébastien Fauvel (1753-1838) who spent more than fifty years in the Ottoman Empire. The archives of this versatile man contain numerous informations on his excavations and researches, as well as more than two thousand drawings among which picturesque views, maps, and architectural studies. The analysis of this mostly unpublished material allows to place Fauvel's work and ideas in relation to his contemporaries and predecessors. During this pivotal period between antiquarian studies and the advent of a scientific archaeology his contribution to this emerging field and to the rediscovery of Greek art in France is significant. The second part of this work focuses on the history of collections. It notably reveals Fauvel's social network and his contribution to the constitution of the most important public and private collections of antiquities in Europe. Finally the original context of some pieces has been revealed through their link with Fauvel.

Abstract (italiano)

Il periodo che va dalla pubblicazione della Storia dell'arte nell'antichità  di Winckelmann (1764) all'indipendenza greca (1830) costituisce una fase particolarmente feconda per la riscoperta della Grecia e del suo patrimonio da parte del mondo occidentale. In che modo si è proceduto all'esplorazione del paese, alla sua illustrazione nelle pubblicazioni e alla ricerca di antichità  ? Questa tesi mira a rispondere a queste domande analizzando le imprese del pittore francese Louis François Sébastien Fauvel (1753-1838) che trascorse più di cinquant'anni in Oriente. I manoscritti di questo poliedrico personaggio contengono numerose informazioni sui suoi numerosi scavi e sulle sue ricerche e più di duemila disegni, che vanno dalle vedute pittoresche alla cartografia e agli studi architettonici. L'analisi di questa documentazione essenzialmente inedita permette di contestualizzare l'opera e le idee di Fauvel rispetto ai suoi contemporanei e predecessori. Si tratta di evidenziare il suo contributo all'archeologia nascente e alla riscoperta dell'arte greca in Francia in questa fase di transizione che segna il passaggio dall'antiquaria all'affermazione dell'archeologia come disciplina scientifica. La seconda parte di questo lavoro è incentrata sulla storia del collezionismo e analizza in particolare le relazioni di Fauvel e la sua partecipazione alla costituzione delle grandi collezioni pubbliche e private di antichità in Europa. La ricerca ha inoltre permesso di riattribuire a Fauvel alcuni pezzi importanti il cui contesto di rinvenimento era stato dimenticato.

Aggiungi a RefWorks
Tipo di EPrint:Tesi di dottorato
Relatore:FAVARETTO, Irene - SCHNAPP, Alain
Dottorato (corsi e scuole):Ciclo 19 > Corsi per il 19simo ciclo > SCIENZE ARCHEOLOGICHE
Data di deposito della tesi:NON SPECIFICATO
Anno di Pubblicazione:07 Luglio 2009
Parole chiave (italiano / inglese):Atene, Grecia, Francia, archeologia, antiquari, XVIII secolo, XIX secolo, Fauvel, Choiseul-Gouffier, storia del collezionismo
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche > L-ANT/07 Archeologia classica
Struttura di riferimento:Dipartimenti > pre 2012 - Dipartimento di Scienze dell'Antichità
Codice ID:2096
Depositato il:04 Nov 2010 11:29
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record