Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | AccessibilitĂ 

| Crea un account

Penzo, Marica (2010) Le autoritĂ  di vigilanza nel sistema penale. [Tesi di dottorato]

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF - Versione sottomessa
1080Kb

Abstract (inglese)

The strong claim of a criminal law guided by the principle of offensiveness is the intangible outcome of a modern rule of law. Of course, with this, referring to today's conception of criminal law as a means of protection against offensive behavior in practice for goods deemed worthy of legal protection and promotion appraisal, expunge every reference to the criminalization of mere violation of duties. In our system, the age-old debate on the Criminal Law of the offense can not disregard a constitutional perspective: in particular, the broad doctrine maintains that the Republican Constitution states, though not expressly, the general principle of the seriousness of the offense. The need for a criminal law of injury, where the use of criminal sanction is actually last resort, intended to punish only conduct offensive practice of well-defined legal property, conflicts with the proliferation of legislative initiatives, particularly in ' scope of criminal law and criminal law of the company, directed to the repression of private behavior of a concrete orientation offensive, they see the penalty call to punish breaches simple formal. The consequences of the choices of penalty should be obvious: the penalty should not take only in the presence of a complete attack on an individual situation, because the intrinsically dangerous nature of the business would be too large an area removed from the regulates criminal, with almost certain impact on the protection of the good of the individual. It outlines the need for an anticipation of the response penalties.

Abstract (italiano)

La decisa affermazione di un diritto penale improntato al principio di offensività rappresenta il risultato intangibile di un moderno Stato di diritto. S’intende, con ciò, riferirsi all’odierna concezione del diritto penale quale strumento di tutela contro comportamenti concretamente offensivi di beni giuridici ritenuti meritevoli di protezione e promozione da parte dell’ordinamento, espungendo ogni possibile riferimento alla criminalizzazione di mere violazioni di doveri.. Nel nostro ordinamento, il secolare dibattito sul diritto penale dell’offesa non può prescindere da una prospettiva costituzionale: in particolare, lata parte della dottrina sostiene che la Costituzione repubblicana affermi, sia pur non expressis verbis, il principio di necessaria offensività del reato.
L’esigenza di un diritto penale dell’offensività, dove il ricorso alla sanzione penale rappresenta effettivamente un’extrema ratio, volta a punire esclusivamente comportamenti concretamente offensivi di ben determinati beni giuridici, si scontra con la proliferazione di interventi legislativi, in particolare nell’ambito del diritto penale dell’impresa e nel diritto penale delle società, orientati alla repressione di comportamenti privi di un concreto orientamento offensivo, che vedono la sanzione penale chiamata a reprimere semplici inosservanze formali.
Le conseguenze sul piano delle scelte di penalizzazione dovrebbero essere evidenti: la sanzione penale non dovrebbe scattare solo in presenza di una compiuta aggressione a una situazione individuale, perché l’intrinseca, naturale pericolosità dell’attività d’impresa troverebbe uno spazio troppo ampio sottratto alla disciplina penale, con quasi certe ripercussioni sulla tutela del bene del singolo. Si profila così la necessità di un’anticipazione della risposta sanzionatoria.

Statistiche Download - Aggiungi a RefWorks
Tipo di EPrint:Tesi di dottorato
Relatore:Riondato, Silvio
Correlatore:Ambrosetti, Enrico Mario
Dottorato (corsi e scuole):Ciclo 21 > Scuole per il 21simo ciclo > GIURISPRUDENZA
Data di deposito della tesi:NON SPECIFICATO
Anno di Pubblicazione:28 Gennaio 2010
Parole chiave (italiano / inglese):autoritĂ 
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 12 - Scienze giuridiche > IUS/11 Diritto canonico e diritto ecclesiastico
Struttura di riferimento:Dipartimenti > Dipartimento di Diritto Pubblico, Internazionale e Comunitario
Codice ID:2716
Depositato il:21 Set 2010 12:25
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Download statistics

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record