Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

| Crea un account

Zornetta, Irene (2010) Imaging the cell entry and activity of anthrax toxins. [Tesi di dottorato]

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF
11Mb

Abstract (inglese)

Anthrax is a severe zoonosis, which may also affect humans, caused by pathogenic strains of the
Gram-positive, spore forming Bacillus anthracis. The bacterium secretes a three-components toxic
complex consisting of the protective antigen (PA), the lethal factor (LF) and the edema factor (EF).
These elements combine to form lethal toxin (LeTx: PA+LF) and edema toxin (EdTx: PA+EF). LF is a
zinc metalloprotease that cleaves mitogen-activated protein kinase kinases (MEKs), thereby
interfering with the MAPK cascade; EF is a calmodulin-activated adenylate cyclase, which catalyses
the formation of cAMP, thus altering cell signalling and tissue ion fluxes.
PA binds its specific cellular receptors, then it is proteolytically activated by cellular proteases and
self-associates into homo-oligomers capable of binding LF and EF. These complexes enter surface
rafts, are endocytosed and reach late endosomal compartments, whose acid luminal pH causes a
conformational change, which results in LF and EF release into the cell cytosol.
Here, the activity of anthrax toxins, in particular of EF, is monitored with fluorescent imaging
techniques and particular attention is focused on the cell entry and trafficking of anthrax toxins
using LF and EF chimerae C-terminally fused to the EGFP or mCherry fluorescent proteins.

Abstract (italiano)

L’antrace è una zoonosi causata da Bacillus anthracis, un batterio Gram-positivo in grado di
formare spore. Il batterio è in grado di secernere tre proteine, chiamate antigene protettivo (PA),
fattore letale (LF) e fattore edematoso (EF), che si assemblano in maniera binaria per formare due
complessi tossici chiamati tossina letale (LeTx: PA+LF) e tossina edematosa (EdTx: PA+EF) . LF è
una zinco-metalloproteasi che taglia la maggior parte delle isoforme delle mitogen-activated
protein kinase kinases (MEKs), interferendo con questa importante via di segnale intracellulare; EF,
invece, è una adenilato ciclasi calmodulina dipendente che catalizza un forte aumento di cAMP,
importante secondo messaggero, portando ad una alterazione dell’equilibrio osmotico della
cellula.
PA, dopo essersi legato a specifici recettori cellulari, viene tagliato da proteasi cellulari, ciò ne
promuove l’attivazione e porta all’assemblamento di omo-oligomeri in grado di legare LF ed EF. Il
complesso viene quindi internalizzato attraverso il processo di endocitosi e raggiunge i
compartimenti tardivi, il cui pH acido favorisce un riarrangiamento conformazionale che porta alla
traslocazione delle subunità catalitiche nel citoplasma cellulare.
In questa tesi, l’attività delle tossine, in particolare di EF, è monitorata con diverse tecniche di
microscopia e particolare attenzione è rivolta al processo di entrata e trafficking nella cellula
facendo uso di chimere di LF ed EF fuse al C-terminale con proteine fluorescenti.

Statistiche Download - Aggiungi a RefWorks
Tipo di EPrint:Tesi di dottorato
Relatore:Montecucco, Cesare
Dottorato (corsi e scuole):Ciclo 22 > Scuole per il 22simo ciclo > BIOSCIENZE > BIOLOGIA CELLULARE
Data di deposito della tesi:NON SPECIFICATO
Anno di Pubblicazione:2010
Parole chiave (italiano / inglese):Bacillus anthracis, tossine batteriche, colture cellulari, microscopia a fluorescenza.
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 06 - Scienze mediche > MED/04 Patologia generale
Struttura di riferimento:Dipartimenti > pre 2012 - Dipartimento di Scienze Biomediche Sperimentali
Codice ID:2795
Depositato il:20 Set 2010 13:40
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Download statistics

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record