Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

| Crea un account

Pitteri, Marco (2010) Rehabilitation of unilateral left neglect: effectiveness of different treatments. [Tesi di dottorato]

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF
1519Kb

Abstract (inglese)

REHABILITATION OF UNILATERAL LEFT NEGLECT: EFFECTIVENESS OF DIFFERENT TREATMENTS
Cognitive rehabilitation is a systematically applied set of therapeutic interventions designed to improve cognitive functioning and daily living activities that may be affected by difficulties in one or more cognitive domains. Evidence-based cognitive rehabilitation treatments include strategy training for cognitive deficits and interventions for functional neuropsychological rehabilitation.
Unilateral left neglect is defined as the right-brain-damaged patients’ failure to explore, respond, or orient to stimuli in the contralesional side of the space (Heilman et al., 1979). Neglect cannot be considered a unitary neuropsychological deficit, but a complex syndrome involving different functions and different space domains (personal, peripersonal, extrapersonal, and representational). Several rehabilitation approaches have been employed to treat neglect, many of them with positive and long-lasting effects (e.g., see Luauté et al., 2006). Nevertheless, some authors have recently reported no effects or only minor effects of neglect rehabilitation therapy (e.g., Cubelli et al., 1999; Rousseaux et al., 2006). Although there is substantial evidence to support cognitive rehabilitation for people who suffer from brain lesions, additional research is needed to answer the question of whether and why cognitive rehabilitation is really effective, examining the treatment factors and the patient’s characteristics to optimize clinical outcomes (Cicerone et al., 2005).
The aim of the present study was to directly compare, for the first time, three neglect rehabilitation treatments already described in the literature: the Limb Activation Treatment (LAT; Robertson et al., 2002), the Prism Adaptation (PA; Rossetti et al., 1998), and the Visual Scanning (VS; Antonucci et al., 1995). In addition, the present study aimed to evaluate the effect of spontaneous recovery, in the sense of a change (improving or worsening) in the cognitive status without a specific neuropsychological intervention. For this purpose, 21 patients with unilateral right-sided lesion and left unilateral neglect were tested. Patients were treated with LAT, PA, or VS. The results showed no significant differencies among the three groups. The role of spontaneous functional reorganization and this role on effects of cognitive rehabilitation is critically discussed, considering the present data and those previously reported in the literature.

Abstract (italiano)

RIABILITAZIONE DELLA NEGLIGENZA SPAZIALE UNILATERALE: EFFICACIA DI DIVERSI TRATTAMENTI
La riabilitazione cognitiva consiste in una serie di interventi terapeutici atti a migliorare il funzionamento cognitivo e le attività di ogni giorno che possono essere deficitarie dopo danno di una o più abilità cognitive. I trattamenti riabilitativi cognitivi basati sull’evidenza includono strategie di trattamento dei deficit cognitivi ed interventi per la riabilitazione neuropsicologica.
La negligenza spaziale unilaterale (NSU) è definita come l’incapacità di esplorare, reagire, oppure orientarsi verso stimoli nello spazio controlesionale in pazienti che hanno subito una lesione cerebrale all’emisfero cerebrale destro (Heilman et al., 1979). La NSU non può essere considerata un deficit neuropsicologico unitario, ma una sindrome complessa che coinvolge differenti funzioni e diversi domini spaziali (personale, peripersonale, extrapersonale, e rappresentazionale). Numerosi approcci riabilitativi sono stati impiegati nel trattamento della NSU, molti dei quali con risultati positivi, anche a lungo termine (si veda Luauté et al., 2006). Tuttavia, alcuni autori hanno mostrato come la riabilitazione della NSU possa essere di scarso effetto, se non inefficace (si vedano Cubelli et al., 1999; Rousseaux et al., 2006). Nonostante ci sia una sostanziale evidenza a supporto della riabilitazione cognitiva, è ancora forte il bisogno di condurre ulteriori ricerche per capire perché, e come, i trattamenti cognitivi si dimostrano efficaci (o inefficaci), esaminando sia i fattori intrinseci al trattamento utilizzato, che che le caratteristiche del singolo paziente (Cicerone et al., 2005).
Con il presente studio abbiamo confrontato direttamente, per la prima volta, l’effetto di tre trattamenti per la NSU: l’attivazione dell’arto controlesione (LAT; Robertson et al., 2002), l’adattamento prismatico (PA; Rossetti et al., 1998), e la scansione visiva (VS; Antonucci et al., 1995). Inoltre, abbiamo valutato gli effetti del recupero spontaneo, inteso come il cambiamento (miglioramento o peggioramento) dello stato cognitivo del paziente in assenza di trattamento neuropsicologico. A questo scopo, sono stati testati 21 pazienti con NSU in seguito a lesione dell’emisfero cerebrale destro. I pazienti sono stati trattati con LAT, PA e VS. Il confronto tra i trattamenti non ha mostrato alcuna differenza significativa. Il ruolo del recupero spontaneo è stato criticamente discusso considerando sia i dati del presente studio, che i dati precedentemente discussi in letteratura.

Statistiche Download - Aggiungi a RefWorks
Tipo di EPrint:Tesi di dottorato
Relatore:Priftis, Konstantinos
Dottorato (corsi e scuole):Ciclo 22 > Scuole per il 22simo ciclo > SCIENZE PSICOLOGICHE > SCIENZE COGNITIVE
Data di deposito della tesi:NON SPECIFICATO
Anno di Pubblicazione:31 Gennaio 2010
Parole chiave (italiano / inglese):cognitive rehabilitation, neglect rehabilitation, cognitive treatments
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche > M-PSI/02 Psicobiologia e psicologia fisiologica
Struttura di riferimento:Dipartimenti > Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione
Codice ID:2931
Depositato il:28 Ott 2010 14:16
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Download statistics

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record