Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

| Crea un account

Benchiarin, Simone (2007) Carbonate lithotypes employed in historical monuments: quarry materials, deterioration and restoration treatment. [Tesi di dottorato]

Questa è la versione più aggiornata di questo documento.

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF - Versione aggiornata
18Mb

Abstract (inglese)

Conservation of monuments is a cultural, artistic and technical activity based on humanistic and scientific knowledge. In recent years, the general deterioration of Italian cultural heritage has led to the development of the conservation science of monuments, which falls within the application of scientific methods to the study of stone materials. The aim of conservation science is to prolong the life of cultural heritage artefacts, and this goal is reached by reinforcing, through applied research, the preservation, conservation and restoration of monuments in order to enhance their value. In the study of stone materials used in monuments, the main fields of research concern the characterization of original and quarry materials, the investigations on the causes and mechanisms of deterioration and the evaluation of restoration products.
The present work is an example of the conservation science of monuments applied to the study of various aspects of carbonate lithotypes often used in the Veneto Region (North East of Italy) for their aesthetic qualities and easy of working: the main ones used are the so-called "soft stone" of the Berici Hills or "Vicenza Stones" and the "Rosso Ammonitico Veronese".

Abstract (italiano)

Negli ultimi anni, la crescente sensibilizzazione verso il Patrimonio Culturale, ha determinato lo sviluppo di un’intensa attività di ricerca nell’ambito architettonico - monumentale costituendo una vera e propria “scienza della conservazione dei monumenti”, una disciplina basata su conoscenze di tipo storico - umanistico, scientifico e tecnologico. Numerose metodologie analitiche tipiche di scienze quali la geologia, la chimica, la fisica e la biologia sono state impiegate nello studio delle pietre impiegate in queste opere; lo scopo è quello di esaltarne il valore favorendo la loro conservazione attraverso idonee metodiche di preservazione e di restauro, adottate sulla base dei dati scientifici prodotti. In particolare, nello studio dei materiali lapidei impiegati in tale ambito, è possibile distinguere tre principali tematiche di ricerca, riguardanti rispettivamente la caratterizzazione dei materiali originali e di cava, lo studio delle cause e dei meccanismi di deterioramento nonché la valutazione dei prodotti e degli interventi di restauro.
Il presente lavoro rappresenta un esempio di “scienza della conservazione” applicata allo studio di alcune problematiche riguardanti una serie di litotipi carbonatici largamente impiegati in Veneto grazie alla relativa facilità di lavorazione, a cui si sommano doti estetiche di pregevole valore: si tratta delle cosiddette “Pietre tenere” del vicentino e del Rosso Ammonitico Veronese.

Statistiche Download - Aggiungi a RefWorks
Tipo di EPrint:Tesi di dottorato
Relatore:Molin, Gianmario
Correlatore:Baccelle Scudeler, Lucia - Fassina, Vasco - Stefani, Cristina
Dottorato (corsi e scuole):Ciclo 20 > Corsi per il 20simo ciclo > SCIENZE DELLA TERRA
Data di deposito della tesi:2007
Anno di Pubblicazione:2007
Parole chiave (italiano / inglese):Historical monuments, carbonate lithotypes, quarry materials, deterioration, restoration
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 04 - Scienze della terra > GEO/09 Georisorse minerarie e applicazioni mineralogico- petrografiche per l'ambiente ed i beni culturali
Struttura di riferimento:Dipartimenti > Dipartimento di Mineralogia e Petrologia
Codice ID:3205
Depositato il:28 Dic 2010 10:53
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Versioni disponibili di questo documento

Download statistics

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record