Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

| Crea un account

Corna, Francesca (2010) L'apport de la psychologie sociale a l'aide internationale au developpement. [Tesi di dottorato]

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF - Versione accettata
2341Kb

Abstract (inglese)

Development Aid is an ever-growing sector that, today, suscites questions related to its results that do not always measure up to the objectives. The present thesis shows, in two studies, how the discipline of social psychology could be applied to and be useful and beneficial for this sector. The first study, which is a first study in its kind, focused on aid workers' motivations and on the effects of experience in aid development on these individuals and their everyday life. Based on past research related to Voluteering and pro-social behaviour, a questionnaire specific for this heterogeneous population was constructed. Findings show 3 main categories of motivations among aid workers: motivations associated to norm of responsibility, to empathy and endo-centric motivations. Moreover, experience in the sector corresponds with the individuals' initials motivations. These results could form the base for further explorations concerning the role and the consequences of motivations on aid workers' professional practices.
The second study concerns intervention practices, specifically those related to the initial assessment phase (of action planning). The instruments, used nowadays, focus mainly on the logic of action and less on social changes taking place in the context of intervention, and do not take into account the Actors of the target community. In a field study, we developed and tested a new procedure of analysis based on the theory of social representation, that allows focus on social changes taking place and actors of the target community.
We discuss the interest of this new perspective for the actions of Development Aid as well as its possible contribution to applied research in social psychology.

Abstract (italiano)

Il settore della cooperazione allo sviluppo, la cui nascita formale può essere associata ai gruppi volontari di soccorso ai soldati del fronte formatesi per la prima volta durante la Guerra di Crimea (1854-1855), è un settore in grande crescita, che negli ultimi 20 anni si è imposto con successo sulla scena internazionale dell'aiuto e dello sviluppo (Ryfman, 2004).
Le organizzazioni non governative (ONG), che rappresentano uno degli attori principali di questo settore, sono ormai migliaia (Anheier, Marlies & Mary, 2001; Ryfman, 2004) e gestiscono progetti di aiuto in tutti i paesi del sud del mondo, in cui lo sviluppo economico-sociale necessita di un appoggio per la ripresa, minacciato dalla fame, dalla siccità , dalle epidemie o dai conflitti.
I risultati sono spesso evidenti ed in molti casi sorprendenti.
I finanziamenti indirizzati alle azioni per lo sviluppo gestiti dalle ONG sono aumentati considerevolmente negli ultimi 20 anni e oggi superano gli 11 miliardi di dollari (fonte OCSE).
Nonostante i risultati positivi e molti esempi di interventi ben fatti e sostenibili, il settore ha fatto da sfondo anche a numerosi interventi mal gestiti, a volte eticamente discutibili, che hanno insinuato dubbi sul modo di agire del mondo della cooperazione.
Una fase di revisione e di riflessione sul proprio operato sembra oggi necessaria per il mondo della cooperazione allo sviluppo.

Anche se mal organizzato e spesso poco condiviso, il bisogno di tutto il settore di riflettere sulle proprie pratiche, sugli errori fatti e su come agire in modo più efficace e sostenibile è evidente e ben presente (Raimondi & Antonelli, 2001). I cooperanti si interrogano, le ONG iniziano ad organizzare giornate d'incontro e di scambio sulle procedure, ma un'analisi sistematica e corale ancora manca.
Il lavoro di ricerca presentato in questa tesi si inserisce in questa fase di revisione del settore.
Appoggiandoci alla psicologia sociale, ai suoi modelli teorici e ai suoi metodi abbiamo cercato di fornire delle risposte ad alcune delle domande sulle procedure e sull'operato dell'aiuto allo sviluppo. Fino ad oggi la psicologia e la psicologia sociale, in particolare, hanno poco approfondito questo settore applicativo che ci sembra invece poter beneficiare del loro contributo teorico. Attraverso due studi mostreremo i possibili ambiti in cui la nostra ricerca potrebbe essere fruttuosa. In particolare ci siamo concentrati su due aspetti chiave dell'intervento: gli operatori, motore dell'azione di aiuto e le procedure adottate.

Il primo studio (Studio 1) che abbiamo realizzato con la collaborazione degli operatori della cooperazione indaga le loro motivazioni a impegnarsi in questo settore e gli effetti che questa esperienza ha prodotto sulle loro vite. Ad oggi, sono rari gli studi che si sono interessati ai cooperanti, per lo più sono di natura socio-demografica e risultano riduttivi nel descrivere questa categoria di professionisti. Inspirandoci agli studi, ben più numerosi, fatti sulle motivazioni e l'esperienza delle persone impegnate nel volontariato (Marta, Guglielmetti & Pozzi, 2006; Omoto & Snyder, 1995; Taylor & Pancer, 2007) e sui lavori di psicologia sul comportamento pro-sociale abbiamo strutturato uno studio che ha coinvolto 73 cooperanti e che ha permesso di identificare categorie di motivazioni e profili degli operatori che potranno essere in seguito gli elementi di base per ulteriori studi di approfondimento. Dai dati emerge un forte impegno morale del cooperante, ma anche personale e, in un secondo momento, professionale. La scelta di impegnarsi in questo settore nasce da un bisogno di aiutare gli altri (le motivazioni che fanno riferimento alla norma di responsabilità  ed al sentimento di empatia emergono sulle altre), ma anche da un bisogno personale di fare una scelta lavorativa coerente con i propri valori (alcune motivazioni endo-centrate emergono anch'esse come principali). Il cooperante si sente bene a fare questo lavoro, si sente utile ed è rinforzato nella sua pratica dai risultati positivi; non ha paura ad ammetterlo. Con libertà  associa la propria motivazione e soddisfazione nel fare questo lavoro anche al bisogno di viaggio, di avventura, di scoperta e di novità  che ha. Infine emerge con evidenza la soddisfazione associata a questo lavoro che sembra ben corrispondere alle attese iniziali.
Gli operatori, elementi chiave dell'azione umanitaria, si mostrano quindi dei professionisti preparati che svolgono il loro lavoro con passione ed impegno, ma sono poco valorizzati dalle proprie organizzazioni e non costituiscono ancora una fonte di riflessione e di analisi all'interno del settore per lo sviluppo. Questa può essere una delle nuove sfide del settore per il futuro.

E proprio il fatto di essere un operatore del settore della cooperazione mi ha portato a rimettere in discussione alcune pratiche del mio operato e a identificare delle possibili nuove procedure, appoggiandomi ai modelli teorici della psicologia sociale.
La seconda parte della tesi presenta la nostra riflessione teorica per l'integrazione, nella fase iniziale di analisi del contesto e del problema relativa ad un progetto, di una nuova procedura. Prioritaria, in ordine cronologico, questa fase è la chiave per la buona riuscita e la sostenibilità  di tutta l'azione. L'approccio classico, diffuso e riconosciuto da tutte le organizzazioni, presenta strumenti e procedure d'analisi sistematici che consentono di organizzare le informazioni in modo chiaro e coerente. Ma quello che a nostro parere limita l'analisi è un'attenzione eccessiva dell'approccio per la logica dell'azione (cf. quadro logico-strumento finale e riassuntivo dell'analisi sul campo) e un interesse quasi esclusivo per il punto di vista di coloro che realizzeranno l'azione.
La nostra riflessione proprone una totale trasformazione dei parametri su cui si basa la prospettiva classica: l'analisi dei processussi di cambiamento (in atto e/o a favorire attraverso l'intervento) dovrebbe essere, a nostro parere, prioritaria rispetto alla logica d'azione e il punto di vista dei beneficiari dovrebbe essere privilegiato a scapito di quello degli operatori. I beneficiari diventano quindi attori dell'analisi e il nostro centro d'interesse si sposterà  dalla realtà  oggettiva alla realtà  costruita socialmente da questi soggetti (Soggetti sociali e non più beneficiari dell'azione). Come la comunità  locale si rappresenta il problema, quali cause gli attribuisce, quali nuove pratiche ha attivato per fronteggiarlo e come organizza il proprio 'sistema di vita' sono degli elementi, per noi, fondamentali e pertanto da esplorare al fine di proporre un'azione d'aiuto che sia efficace, sostenibile e in equilibrio con la realtà  costruita dalla communità . Ci siamo quindi ispirati alla teoria delle rappresentazioni sociali (RS) (Moscovici, 1961) e ai metodi per la loro esplorazione per definire una nuova procedura di analisi del contesto e del problema che prenda in considerazione questi elementi psico-sociali cruciali (Jodelet, 1984, 2003, 2005; Mannoni 1998; Rouquette & Rateau, 1998). Molteplici studi hanno mostrato e mostrano come l'approccio delle RS sia proficuo per lo studio dei cambiamenti delle cognizioni e dei comportamenti, elementi fortemente in gioco anche negli interventi di aiuto allo sviluppo. Le RS, strumenti culturali, produzioni identitarie (Breakwell, 2001) e risultato del sapere del senso comune ci sono sembrate una chiave di analisi interessante per esplorare gli aspetti rilevanti del nostro approccio e proporre una nuova pospettiva di analisi. Abbiamo quindi elaborato, ispirandoci ai lavori sulle RS, una procedura di raccolta ed analisi dei dati relativi al contesto e al problema che abbiamo chiamato PSAFA (Psycho Social Assessment for Field Analysis). La procedura PSAFA è stata testata nel Medio Atlante Marocchino in un progetto di lotta alla desertificazione e alla povertà  promosso dall'associazione italiana GEA onlus (Studio 2).
Lo studio ha mostrato la fattibilità  sul campo di questo tipo d'analisi, la ricchezza e specificità  dei risultati emersi e quindi il suo evidente valore applicativo. Dallo studio sul campo abbiamo definito un protocollo di analisi che permette agli psicologi impegnati nelle azioni di aiuto allo sviluppo, e formati a questa procedura, di contribuire alla fase di assessment attraverso un'indagine solida, precisa che prende in considerazione la componente psico-sociale del contesto e del problema.
La procedura necessita ora di essere diffusa in modo adeguato (attraverso dei moduli formativi) nel settore dell'aiuto allo sviluppo per poter essere utilizzata, validata e perfezionata.

Questa tesi ha cercato di mostrare, attraverso due lavori di ricerca, perché e come la psicologia sociale possa contribuire all'aiuto allo sviluppo mettendo a disposizione di questo nuovo settore applicativo i suoi modelli teorici ed i suoi metodi. I risultati ci sono sembrati interessati e capaci di aprire delle nuove piste di ricerca per la nostra disciplina.
Questo nuovo percorso di ricerca mostra un chiaro valore pragmatico e sociale per le azioni di aiuto allo sviluppo, ma anche la sua fecondità  teorica per lo sviluppo della ricerca in psicologia sociale.

Statistiche Download - Aggiungi a RefWorks
Tipo di EPrint:Tesi di dottorato
Relatore:Camperio Ciani, Andrea - Drozda-Senkowska, Ewa
Correlatore:Palmeri, Paolo - Py, Jacques
Dottorato (corsi e scuole):Ciclo 19 > Corsi per il 19simo ciclo > PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DEI PROCESSI DI SOCIALIZZAZIONE
Data di deposito della tesi:NON SPECIFICATO
Anno di Pubblicazione:08 Novembre 2010
Parole chiave (italiano / inglese):Cooperazione allo sviluppo, aiuto allo sviluppo, settore umanitario, ONG, motivazioni, cambiamento sociale, rappresentazioni sociali.
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche > M-PSI/01 Psicologia generale
Struttura di riferimento:Dipartimenti > Dipartimento di Psicologia Generale
Codice ID:3223
Depositato il:31 Ott 2014 13:24
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Bibliografia

I riferimenti della bibliografia possono essere cercati con Cerca la citazione di AIRE, copiando il titolo dell'articolo (o del libro) e la rivista (se presente) nei campi appositi di "Cerca la Citazione di AIRE".
Le url contenute in alcuni riferimenti sono raggiungibili cliccando sul link alla fine della citazione (Vai!) e tramite Google (Ricerca con Google). Il risultato dipende dalla formattazione della citazione.

AGI mondo. Il cooperante in cifre. http://www.ong.agimondo.it/focus/il-cooperante-in-cifre. Vai! Cerca con Google

Allen, N. & Rushton, J.P. (1983). Personality characteristics of community mental health volunteers. Cerca con Google

Journal of Voluntary Action Research, 12, 36-49. Cerca con Google

Anheier, H., Marlies G. & Mary K. (2001). Global Civil Society 2001. Oxford: Oxford University Press. Cerca con Google

Archambault, E. & Boumendil, J. (1998). Les dons et le bénévolat en France, 1997. Paris: Fondation de Cerca con Google

France. Cerca con Google

Baldi, S. & Bartoli, A. E. (2006). Carriere Internazionali . Edizioni il Sole 24 ore. Cerca con Google

Baqué, S. (2002). Eloge de la frontière. Sud/Nord. Folies et Cultures, 17. Cerca con Google

Bardin, L. (1977). La catégorisation. In Bardin, L. (éd), L’analyse de contenu. Paris : PUF. Cerca con Google

Bertone, A., Melen, M., Py, J. & Somat, A. (1995). Témoins sous influence : recherches de psychologie sociale et cognitive. Grenoble : Presses Universitaire de Grenoble. Cerca con Google

Bishop, C. & FAO (2002). Guide technique. Gestion du cycle de projet. Rome : Publication FAO. Cerca con Google

Blanchet A. & Gotman, A. (2006). L’enquête et ses méthodes. L’entretien. Paris: Armand Colin. Cerca con Google

Bloss, T. & Frickey, A. (1994). La femme dans la société française. Paris : PUF. Cerca con Google

Brauman, R. & Brunel,S. (2004). Les ONG et l’Afrique. Questions internationales, No. 5, La Documentation française, Paris, 2004. Cerca con Google

Breakwell, G., (2001). Social representational constraints upon identity development. In K. Deaux & G. Philogène (éds.), Representations of the social: Bridging theoretical traditions. Oxford: Blackwell. Cerca con Google

Brugnatelli, V. (2005). I berberi. Elementi di storia, lingua e letteratura. (Notes du cours 2005-2006 de histoire et langues africaines. Università Bicocca. Matériel non publié). Cerca con Google

Brundtland, G.H. (1987). World Commission on Environment and Development. Our Common Future. Oxford: Oxford University Press. Cerca con Google

Cameron, G., Pierson & L., Pancer, M. (1994). Resident. Participation in the Better Beginnings, Better Cerca con Google

Futures. Prevention Project. Canadian Journal of Community. Mental Health, 13(2), 213-27. Cerca con Google

Camperio Ciani, A., Martinoli, L., Capiluppi, C., Arhou, M. & Mouna, M. (2001). Effects of water availability and habitat quality on bark stripping behavior in barbary macaques. Conservation Biology. 15, Cerca con Google

259-265. Cerca con Google

Camperio Ciani A., Palentini, L. & Mouna M. (2003). The human dimension of the recent decline and Cerca con Google

possible recovery of the central Middle Atlas Forest in Morocco. In WWF MED PO (éd) Restauration des paysages forestiers en Afrique du nord (pp 118-125). Ifrane : Alakhawayn Univ press. Cerca con Google

Camperio Ciani A., Palentini L., Arahou M., Martinoli L., Capiluppi C. & Mouna M., (2005). Population Cerca con Google

decline of Macaca Sylvanus in the Middle Atlas of Morocco. Biological Conservation 121, 635-641. Cerca con Google

Camperio Ciani, A. & Mouna M. (2006). Human and environmental causes of the rapid decline of Cerca con Google

Macaca sylvanus in the Middle Atlas of Morocco. In Hodges, J.K. & Cortes, J. (éds). The Barbary Cerca con Google

Macaque: Biology, Management and Conservation (pp. 257-276). Nottingham: Nottingham University Cerca con Google

Press,. Cerca con Google

Camps, G. (1960). Aux origines de la Berbérie, Massinissa ou les débuts de l'Histoire. Libyca, Archeologie Cerca con Google

Epigraphie, t. VIII, 1er sem. 1960. Cerca con Google

Camps G. (Ed.) (2007). Les berbères. Mémoire et identité. Actes Sud, collection Babel. Cerca con Google

Castelletti, P. (2006). La psicologia dell’assistenza umanitaria. Rivista di Psicologia dell’emergenza e Cerca con Google

dell’assistenza umanitaria. 1,0. Cerca con Google

CCD (2003) – Commission Coopération développement (2008 draft version 5b). Argent et organisations de solidarité internationale. Paris : CCD. Cerca con Google

Cerulli, G. (2004). Uno sguardo sul sotto-sviluppo. Cerca con Google

http://www2.iuav.it/dp/formazione/master/0304/TerzoSettore-loSviluppo.ppt#1. Vai! Cerca con Google

Chambers, R. (1980). Rapid rural appraisal: rationale and repertoire. (Discussion Paper 155. Institute Cerca con Google

of Development Studies, Brighton, UK). Cerca con Google

Chambers, R. (1994a). The origins and practice of Participatory Rural Appraisal. World development, 22, 7. Cerca con Google

Chambers, R.(1994b). Participatory Rural Appraisal (PRA): analysis of experience. World development, 22, Cerca con Google

9. Cerca con Google

Chambers, R.(1994c). Participatory Rural Appraisal (PRA): challenges, potentials and paradigm. World Cerca con Google

development, 22, 10. Cerca con Google

Chaker S. (1990). Les bases de l’apparentement chamito-sémitique du berbère : un faisceau d’indices convergents. Etudes et documents berbères, n°7. Cerca con Google

Chiappero Martinetti, E. & Semplici A. (éds) (2001). Umanizzare lo sviluppo. Dialogo a più voci sullo sviluppo umano. Torino: Rosenber & Sellier. Cerca con Google

Chinman, M. J. & Wandersman, A. (1999) The benefits and costs of voluntereeng in community organizations: review and practical implications. Non profit and Voluntary Sector Quarterly, 28.1 Cerca con Google

Clary, E.G. (1986). Socialization and situational influences on sustained altruism. Child development 57, 1358-1369. Cerca con Google

Clary, E.G., Snyder, M & Ridge, R.(1992). Volunteers motivations : a functional strategy for the recruitment, placement and retention of volunteers. Nonprofit Management and leadership 2, 333-350. Cerca con Google

Clary, E.G., Snyder, M. & Stukas, A. A. (1996). Volunteers’ motivations : findings from a national Cerca con Google

survey. Nonprofit and voluntary sector quarterly 25, 485-505. Cerca con Google

Clément, M. (2009). Rapport d’activités 2008. (Enfants du Monde Droits de l’Homme - Brochure Cerca con Google

informative). Cerca con Google

Coordination Sud (2004). Les ONG dans la tempête mondiale: nouveaux débats, nouveaux chantiers pour un monde solidaire. Paris : ECLM. Cerca con Google

Coudin, G., 2008. “He has caught madness; he has madness; he is mad”. The transformation of a social Cerca con Google

representation under cultural change. Actuellement soumis au Journal for the Theory of Social Behaviour, 2008. Cerca con Google

Cumming, G. (2008) French NGOs in the global era : professionalization « without borders » ? VOLUNTAS: International Journal of Voluntary and Nonprofit Organizations. Cerca con Google

Daly, H.E.(2001). Oltre la crescita – L’economia dello sviluppo sostenibile. Torino: Edizioni di Comunità. Cerca con Google

Dauvin, P., Simeant, J. & le collectif CAHIER (Eds) (2002). Le travail humanitaire : les acteurs des ONG, Cerca con Google

du siège au terrain. Paris : Presses de Sciences Po. Cerca con Google

De Maddis, A. & Camperio Ciani, A. (2004). Lotta alla desertificazione: apicoltura come alternativa alla Cerca con Google

pastorizia in Medio Atlante in Marocco. Tesi di laurea, Università di Padova. Cerca con Google

Deroche, F. (2008). Les peuples autochtones et leur relation originale à la terre: un questionnement pour l'ordre mondial. Paris : L’Harmattan Cerca con Google

Di Riccio M (2005). Amazigh in Marocco : società civile, stato e rivendicazioni minoritarie. Revista HMIC. Cerca con Google

Dolnicar, S. & Randle, M. (2007). What motives which volunteers ? Psychographic Heterogeneity Cerca con Google

among volunteers in Australia. Voluntas: International Journal of voluntary and nonprofit organizations. Cerca con Google

Duveen, G. (1998). The psychosocial production of ideas: Social representations and psychologic. Cerca con Google

Culture and Psychology, 4, 4, 455-472. Cerca con Google

Eccles, J. & Barber, B. L. (1999). Student council, volunteering, basketball, or marching band: What Cerca con Google

kind of extracurricular participation matters? Journal of Adolescent Research, 14(1), 10–43. Cerca con Google

Erler B. (1987). L’aide qui tue, Récit de ma dernière mission d’aide au développement. Lusanne : Edition d’en-Bas. Cerca con Google

Fagnou, E. (2004). Internationalisation de l’humanitaire: quelles stratégies pour les ONG françaises ?. Compterendu des 3ème Rencontres de l’humanitaire de La Vie. 19/04/2004 Cerca con Google

Falomir, J.M. & Mugny, G., (Eds) (2004). Société contre fumeur : Une analyse psychosociale de Cerca con Google

l’influence des experts. Grenoble : PUG. Cerca con Google

Farr, R. M. (2003) Les représentations sociales. In S. Moscovici (Ed), Psychologie Sociale. Paris : PUF. Cerca con Google

Flament, C., (1994). Structure, dynamique et transformation des représentations sociales. In J-C. Abric (éd.), Pratiques sociales et représentations (pp. 37-57). Paris : PUF. Cerca con Google

Flament, C. & Rouquette, M-L (2003). Anatomie des idées ordinaires. Paris : Armand Colin Cerca con Google

Flanagan, C. A., Bowes, J. M., Jonsson, B., Csapo, B. & Sheblanova, E. (1998). Ties that bind: Cerca con Google

Correlates of adolescents’ civic commitments in seven countries. Journal of Social Issues 54(3), 457 - 475. Cerca con Google

Fischer, G-N. (Ed) (2005). Les concepts fondamentaux de la psychologie sociale. Paris : DUNOD. Cerca con Google

Gebelman, M. & Gelman, R. (2004). A loss of credibility: patterns of wrongdoing among NGOs. Cerca con Google

VOLUNTAS: International Journal of Voluntary and Nonprofit Organizations, 15, 4. Cerca con Google

Godard, M-O. (2002). Quelques figures de l’humanitaire. Sud/Nord. Folies et Cultures, 17. Cerca con Google

Grube, J.A. & Piliavin, J. A. (2000). Role identity, organizational expériences and volunteer Cerca con Google

performance. Personality and Social Psychology Bulletin, 26, 1108-1119. Cerca con Google

Guimelli, C. (1998). Chasse et nature en Languedoc. Etude de la dynamique d’une représentation sociale chez les chasseurs longuedociens. Paris : L’Harmattan. Cerca con Google

Haas, V. & Masson, E (2006). La relation à l'autre comme condition à l'entretien. Les Cahiers Cerca con Google

internationaux de psychologie sociale. Journées d'études de la psychologie sociale, Brest , FRANCE Cerca con Google

(06/2006). Cerca con Google

Haddad, L (2002). La mue des associations françaises de solidarité. Economie et Humanisme, 256, 45-64. Cerca con Google

Hall, M., Lasby, D., Gumulka, G., Tryon, C.(2006). Caring Canadians, Involved Canadians: Highlights. Cerca con Google

2004 Canada Survey of Giving, Volunteering, and Participating, Catalogue No. 71-542-XPE Cerca con Google

Hermes, N. & Lensink, R. (2001). Changing the conditions for development aid: a new paradigm?. Cerca con Google

Journal of Development Studies, 37, 6, 1-16. Cerca con Google

Houegbe, C. (2002). Donner pour dominer ? Sud/Nord. Folies et Cultures, 17. Cerca con Google

Hours, B. (2002). L’action humanitaire : thérapie et/ou idéologie de la globalisation ?. Sud/Nord – Folies et cultures, 17. Cerca con Google

Jodelet D. (1984). Représentation sociale: phénomène, concept et théorie. In: S. Moscovici (éd), Cerca con Google

Psychologie sociale. Paris: PUF. Cerca con Google

Jodelet, D. (2003). Aperçus sur les méthodologies qualitatives. In S. Moscovici & F. Buschini (éds.), Les Cerca con Google

méthodes des sciences humaines (pp. 139-162). Paris: PUF. Cerca con Google

Jodelet, D. (2005) Représentation sociale : phénomènes, concept et théorie. In S. Moscovici (éd), Cerca con Google

Psychologie sociale. Paris : PUF. Cerca con Google

Jodelet, D. & Ohana, J (1982). Représentations sociales du corps et groupes sociaux. Paris : EHESS Cerca con Google

Kachondham, Y. (1992). Rapid rural appraisal and rapid assessment procedures : a comparison. In Cerca con Google

Scrimshaw, N. S., & Gleason, G. R. (éds) Rapid Assessment Procedures: Qualitative Methodologies for Cerca con Google

Planning and Evaluation of Health Related Programmes. International Nutrition Foundation for Cerca con Google

Developing Countries. Boston: INFDC Cerca con Google

Karilowsky, J. (1982). Two type of altruistic behaviour: doing good to feel good or to make other feel Cerca con Google

good. In V. Derlega & J. Crzelak (éds), Cooperation and Helping behaviour. New York: Academic Cerca con Google

Press. Cerca con Google

Kelley HH & Thibaut JW. (1978). Interpersonal Relations. New York: Wiley. Cerca con Google

Kendrick, J. R. (1996) Outcomes of service learning in an Introduction to Sociology course. Michigan Cerca con Google

Journal of Community Service Learning, 3 , 72-81. Cerca con Google

Kiviniemi, M.T., Snyder, M. & Omoto A.M. (2002). Too many of a good thing? Effects of multiple Cerca con Google

motivation on stress, cost, fulfilment and satisfaction. Personality and social psychology bulletin, 28. Cerca con Google

Lavergne, M. (2005). Du Sud-Soudan au Darfour: loin des medias, l’aide humanitaire est-elle devenue le Cerca con Google

nerf de la guerre?. Communitas, n° special, 69-85. Cerca con Google

Lefevre P., Kolsteren P., De Wael M., Byekwaso F. & I. Beghin (2000). Comprehensive participatory Cerca con Google

planning and evaluation. (Brochure technique pour Belgian Survival Fund for the third World Joint Cerca con Google

Programme). Cerca con Google

Lensink, R. & White, R. (2000). Aid allocation, poverty reduction and the assessing aid report. Journal of Cerca con Google

international development, 12, 3. Cerca con Google

Leyens, J-P & Yzerbyt, V. ( 1997). Psychologie Sociale. Belgium : Mardaga Cerca con Google

Loughry, M. & Ager, A. (2004). Psychology and Humanitarian Assistance. The journal of humanitarian Cerca con Google

assistance, 6, 27-36. Cerca con Google

MacNeela, P. (2008) The give and take of volunteering: motives, benefits and personal connections among irish volunteers. Voluntas, 19, 125-139. Cerca con Google

Mamontoff, A-M. (1996). Transformation de la représentation sociale de l’identité et schemas étrangers: le cas des Gitans. Cahiers Internationaux de Psychologie Sociale, 29, 64-77. Cerca con Google

Mannoni, P (1998). Les représentations sociales. Paris : PUF. Cerca con Google

Marquet, F. (2008). Concevoir et mettre en ouvre un projet de solidarité internationale. (Matériel de formation non publié, La Guilde Européenne du Raid – agence des Microprojets). Cerca con Google

Marta, E., Guglielmetti, C. & Pozzi, M. (2006). Volunteerism during young adulthood: an italian Cerca con Google

investigation into motivational patterns. Voluntas, 17(3), 221-232. Cerca con Google

Maslow, A. (1954). Motivation and Personality. New York : Harper Cerca con Google

Miribel, B. (2006). Les ONG a` l'épreuve de l'excellence. Prospective Stratégique, 28. Cerca con Google

Montefiori, S. (2005). Avventurieri o Opportunisti. Ombre sui volontari. Corriere della Sera, 27-12-2005. Cerca con Google

Monteleone, A. (2008). Metodi per la valutazione della coerenza : Logical Framework Approach. Matériel non Cerca con Google

publié, Centro di documentazione sulle politiche del lavoro. Cerca con Google

Moscovici, S. (1961). La psychanalyse, son image et son public. Paris: PUF. Cerca con Google

Moscovici, S (1979). Psychologie des minorités actives. Paris : PUF. Cerca con Google

Moscovici, S. (1988). Notes towards a description of Social Representations. European Journal of Social Cerca con Google

Psychology, 18, 3, 211-250 Cerca con Google

Negura, L. (2006). L’analyse de contenu dans l’étude des représentations sociales. Sociologies, 1(1), 1-16. Cerca con Google

OECD (2009). L’aide au développement en 2008 à son plus haut niveau. Cerca con Google

http://www.oecd.org/document/13/0,3343,fr_2649_34487_42461389_1_1_1_1,00.html. Vai! Cerca con Google

Omoto, A.M. & Snyder, M. (1995). Sustaines helping without obligation: motivation, longevity of Cerca con Google

service and perceived attitude change among aid volunteers. Journal of Personality and Social Cerca con Google

Psychology, 68, 671-686. Cerca con Google

ONU (2000). Objectifs du millénaire pour le développement (OMD), Cerca con Google

http://www.oecd.org/dataoecd/40/58/33976662.pdf . Vai! Cerca con Google

Palmeri, P. (1994). L’uso della ricerca antropologica rapida nei progetti d’intervento nei paesi in via di sviluppo. Cerca con Google

Primo Congresso dell’associazione italiana di scienze etno-antropologiche. Roma, 28-30 Aprile Cerca con Google

1994 Cerca con Google

Pancer, S. M. & Pratt, M.W. (1999). Social and family determinants of community service involvement Cerca con Google

in Canadian youth. In M. Yates & J. Youniss (éds.) Roots of civic identity: international perspectives on Cerca con Google

community service and activism in youth (pp. 32-55). New York: Cambridge University Press. Cerca con Google

Pellizzari, E. & Camperio Ciani, A. (2004). Il ruolo delle illusioni cognitive e dei pregiudizi nell'implementazione di progetti di sviluppo sostenibile: il caso della desertificazione della foresta di cedri in Marocco. Tesi di laurea, Università degli studi di Padova Cerca con Google

Petite, S. ( 2006) Les dons de médicaments : un remède pire que le mal. Le Courrier, juin 2006. Cerca con Google

Piliavin, J.A. & Callero, P.L. (1991). Giving blood : the development of an altruistic identity. Baltimore: John Cerca con Google

Hopkins University Press. Cerca con Google

Quéinnec, E. (2003). L'ambivalence être/objet des organisations humanitaires : un objet de recherche Cerca con Google

pour les sciences de gestion. Revue internationale des sciences sociales, 177 Cerca con Google

Raimondi, A. & Antonelli, G.(2001). Manuale di Cooperazione allo Sviluppo. Torino: Società Editrice Cerca con Google

Internazionale. Cerca con Google

Rateau, P. (2007). Les représentations sociales. In J. P. Petard (éd.), Psychologie sociale, pp. 164 – 219. Cerca con Google

Montréal : Editions du Boréal. Cerca con Google

Reymond P., Margot J. & Margot A (2007). Les limites de l’aide humanitaire. Rapport d’études, année Cerca con Google

académique 2006-2007. Lusanne. Cerca con Google

http://infoscience.epfl.ch/record/125461/files/ddns_humanitaire.pdf Vai! Cerca con Google

Romagnoli, P. (2008). Organizzazioni non governative ONG : uno sguardo in Italia e in Europa. Cerca con Google

www.ispionline.it/eng/ristr_mia/documents/ong_romagnoli.pdf. Vai! Cerca con Google

Romagnoli, P. (2009). Le ONG: les risorse umane. Servizio Selezione e Formazione In Rete Innovazione Cerca con Google

per lo Sviluppo. http://www.ssf-iris.org Vai! Cerca con Google

Rouquette, M.L. & Rateau, P. (1998). Introduction à l’étude des représentations sociales. Grenoble : PUG. Cerca con Google

Rubio F. & Zieglé C. (2006). Les ressources des ONG et leur contrôle. In Association d’Economie Cerca con Google

Finacière (éd) Rapport moral sur l'argent dans le monde. Paris : Edition P.A.U. Cerca con Google

Rufini G. (2008). L’ultimo cavaliere. http://www.ong.agimondo.it/focus/lultimo-cavaliere Vai! Cerca con Google

Ryfman, P. (2004). Les ONG. Paris : La Découverte. Cerca con Google

Schroeder R., Varga C. & Van Dok G. (2005). Les défis humanitaires, les dilemmes politiques de l’aide d’urgence. Caritas Luxembourg et Caritas Suisse. Documents internes. Cerca con Google

SISCOV & COSV – Rapporto 2007. Un mestiere difficile. Cerca con Google

http://www.coopi.org/repository un.mestiere.difficile2008.pdf Vai! Cerca con Google

Snyder, M. & Omoto, A.M. (1992). Volunteerism and society’s response to the HIV epidemic. Current Cerca con Google

directions in Psychological Science, 1, 113-116. Cerca con Google

Smith, D. H. (1981). Altruism, volunteers and volunterism. Nonprofit and Voluntary Sector Quarterly, 10, 1, 21-36 Cerca con Google

Souidi, A. (2009). La mise en question des coutumes ancestrales et son impact sur l'avenir de l'espace géographique des Bni M'guild du Nord. (Rapport pour WWF MEDPO – Projet « Singe Magot »). Cerca con Google

Studyrama. Les ONG en chiffres. http://www.studyrama.com/article.php3?id_article=30152. Vai! Cerca con Google

Tamborini, R. et Al (2008). Un mestiere difficile 2008. Cooperazione internazionale. Lavorare con le ONG. Cerca con Google

Progetto COSV et LINK2007. Cerca con Google

Taylor, T.P. & Pancer, S.M. (2007) Community service expérience and commitment to volunteering. Cerca con Google

Journal of applied social psychology. 32, 2, 320-345. Cerca con Google

Theuvsen, L. (2004). Doing better while doing good: motivational aspects of pay-for performance Cerca con Google

effectiveness in nonprofit organisation. Voluntas: International Journal of Voluntary and Nonprofit Cerca con Google

Organizations 15,2, 117-136. Cerca con Google

Thompson, P. (1980). Récits de vie et changement social. Cahiers internationaux de sociologie, Vol LXIX. Cerca con Google

Utarini, A., Winkvist, A. & Ulfa, F. M. (2003). Rapid assessment procédures of malaria in low endemic Cerca con Google

countries: community perception in Jepara distrinct, Indonesia. Social Sciences and Medicine, 56. Cerca con Google

Varriale, C. (2001) Sentimento sociale e approccio cognitivista alla prosocialità: una lettura integrata dei Cerca con Google

contributi di ricerca. Riv.Psicol.Individuale, 49, 47-65. Cerca con Google

Vitali (2005) La progettazione degli interventi nel settore soci-sanitario : il Project Cycle Management Cerca con Google

ed il Logical Framework Approach. (Materiel de formation - Studio CEVAS). Cerca con Google

Wagner,W., Duveen, G., Themel, M., & Verma, J., (1999). The modernisation of tradition: Thinking Cerca con Google

about madness in Patna, India. Culture and Psychology, 413–445. Cerca con Google

Weber, C., Bernet, T. & Sekinger, U. (2006). Système salarial et transparence des salaires dans les ONG: il faut élargir les droits de participation des commissions du personnel. SSP ONG. Information de la section. Cerca con Google

http://www.vpod-ngo.ch/PDF/BulletinF_2_06.pdf. Vai! Cerca con Google

Werly, R. (2005). Tsunami, la vérité humanitaire. Paris : Edition du Jubilé. Cerca con Google

Woods, A. (2000). Les ONG européennes actives dans le domaine du développement. Etat des lieux, Cerca con Google

(Rapport OCDE, « Etudes du Centre de développement »). Cerca con Google

Yala, A. (2005). L'aventure ambiguë. Paris : ECLM. Cerca con Google

Yeung, A.B. (2004). The Octagon Model of Volunteer Motivation : results of a phenomenological Cerca con Google

analysis. Voluntas: International Journal of Voluntary and Nonprofit Organizations, 15, 1. Cerca con Google

Youniss, J. & Yates, M. (1997). Community service and social responsibility in youth. Chicago: University of Chicago Press Cerca con Google

Zammuner, V.L. (1998). Tecniche dell'intervista e del questionario. Bologna: Il Mulino. Cerca con Google

Sites internet consultés Cerca con Google

http://www.ritimo.org/ Vai! Cerca con Google

Réseau d'information spécialisé sur la solidarité internationale et le développement durable Cerca con Google

http://www.coordinationsud.org/ Vai! Cerca con Google

La coordination nationale des ONG françaises de solidarité internationale Cerca con Google

http://www.reliefweb.int/rw/dbc.nsf/doc100?OpenForm Vai! Cerca con Google

Serving the information needs of the humanitarian relief community Cerca con Google

http://www.bioforce.asso.fr/ Vai! Cerca con Google

L’école de l’engagement humanitaire Cerca con Google

http://www.ong.agimondo.it/ Vai! Cerca con Google

Portale online dedicato al mondo dell'informazione giornalistica dedicato alle Ong Cerca con Google

http://www.portail-solidarite.org/ Vai! Cerca con Google

Les informations clés pour un engagement solidaire Cerca con Google

http://www.undp.org/ Vai! Cerca con Google

United Nations Development Programme Cerca con Google

Download statistics

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record