Go to the content. | Move to the navigation | Go to the site search | Go to the menu | Contacts | Accessibility

| Create Account

nordio, beniamino (2011) Il deposito: profili dogmatici e sviluppo storico dell'istituto nel diritto romano quale fondamento esegetico di problematiche giuspositivistiche. [Ph.D. thesis]

Full text disponibile come:

[img]PDF Document (tesi di dottorato sul deposito) - Published Version
Thesis not accessible until 28 October 2020 for intellectual property related reasons.
Visibile to: nobody

949Kb

Abstract (english)

The aim of this dissertation is to analyze the case in point of deposit tracing back its origin in archaic Roman law, following its development from the point of view of the legal protection granted to such institutiom, between Roman law in the Republican age and in the classic epoch, up until its consolidation in the Digest where the discipline is treated organically.
Taking a clear diachronical approach, the study ends with a look at the codification of deposit contract in the Italian juridical system and its application in the Italian courthouses and at the Court of Cassation.
In detail, this study begins, for illustrative and framing purposes, with a short etymological and lexical analysis of the word 'deposito' and its originary meaning in relation with the Italian language.
The Italian language generally points to a tripartite meaning: deposit as the act whereby a certain good is given to somebody who is committed to keep it and return it; deposit as the contract established at the moment of delivery; deposit as the item which has been deposited.
The Accademia della Crusca enumerates as many as twenty-four different meanings for the term ‘deposito’, and they are reported here.
Following such preliminary considerations, the study then esamine the institution of deposit at its dawning: deposit was not initially recognized as a real contract, but as an agreement whereby a private party ‘the depositor’ would hand in friendly terms to another one - the depositary - an item to be kept in custody and returned in due time.
The bond created by the fides that tied the depositary to the depositor was then divinely sanctioned: if the friendly agreement based on fides was violated, the depositario could, hypothetically be considered a homo sacer for having broken the faith (fides rupta) and the subsequent breaking of the pax deorum, namely the relationship of friendship that in the historical age had to remain between men and gods.
On the promise of sacertas, descending automatically on the depositary, it is inferred that he could be killed with impunity because the killing was exclusively dependent on divine will on account of the violation of religious and holy precepts.
The arguments that sustain such powerful and unprecedented hermeneutical approach are, in the author's modest opinion, evident and univocal, deriving from the oldest source on the institution of deposit ‘Coll. 10. 7. 11.: ex causa depositi lege duodecim tabularum in duplum actio datur, edicto praetoris in simplum ‘that bears witness the penal origin of such institute.
This penal conviction in duplum must have necessarily preceded the Law of the Twelve Table, so it is reasonable to conclude that it was justified by the general violation of fides between Roman citizens; and the violation of fides at the dawning of Roman civilization, made the subject sacer.
From archaic law, the study then moves to classical law to analyze the formulas in factum and in ius ex fide bona: the former is definitely older - first half of the I century BC- and still has penal associations, whereas the latter - late I century BC- demonstrates the definitive parting from penal law and offers a full and effective protection to the contractors.
Having illustrated the substantial differences between these civil actions, the dissertation examines the discipline of deposit contract outlined and handed down to us by fragments included in the Digest.
In this analysis we highlight the essential requisites of the deposit contract, indeed not too different from the current ones, except as far as gratuitousness is concerned, that only in Roman Law was part of the case in point and determined the depositary's responsibility only in case of malice.
Deposit in the classical age appears to be an actual contract where a depositor transfers to a depositary the movable good so that he guards it and returns it upon request of the depositor.
The requisite of the aforementioned contract are, then, the datio rei, a typical element of all actual contract, gratuitousness, an element that distinguishes Roman deposit from Italian law, and the subjective intention of the parties involved to establish a deposit contract.
Once the contract is finalized, the sources indicate in the custody and restitution of the item upon request of the depositor the obligations entailed by the contract and binding the depositary alone.
From this point of view the deposit contract is a unilateral contract: obligations arise only for the depositary, whereas the depositor is protected by the depositi directa, through which the depositor can reclaim the deposited item at a trial.
Lastly, as far as classical deposit is concerned, this study has only taken into account the responsibility of the depositary in case of malice, evidencing a very mitigated representation of malice itself.
This dissertation has synthetically considered the special figures of deposit (already existing in Roman law): necessary deposit, irregular deposit and confiscation seizure.
Finally, in a diachronical approach, this study has considered the deposit contract as in the article n. 1766 of the Italian Civil Code and its application in Italian jurisprudence.

Abstract (italian)

Il presente elaborato si propone di analizzare la fattispecie del deposito partendo dalle sue origini, risalenti al diritto romano arcaico, seguendone l'evoluzione sotto il profilo della tutela processuale offerta all'istituto, tra il diritto romano dell' età della Repubblica ed il diritto romano della successiva epoca classica, fino al consolidarsi della disciplina raccolta in modo organico ed esaustivo nel Digesto.
Con modalità spiccatamente diacronica lo studio si conclude volgendo uno sguardo alla fattispecie codicistica del contratto di deposito nell'ordinamento giuridico italiano e all'applicazione del suddetto presso le aule dei Tribunali e avanti la Corte di cassazione.
Nello specifico lo studio inizia, a scopo illustrativo e di inquadramento generale, con una sintetica analisi, sotto il profilo etimologico e lessicale, della parola deposito e del suo significato originario in rapporto alla lingua italiana.
La lingua italiana indica in via generale una tripartizione di significato: l'atto con cui si consegna un bene ad altri, che assume l'impegno a custodirlo ed eventualmente restituirlo; il relativo contratto che si conclude al momento della consegna; il medesimo oggetto depositato.
E ben ventiquattro sono i significati attribuiti al lemma deposito dall'Accademia della Crusca, di cui si è dato conto.
Svolte le suddette considerazioni preliminari, lo studio passa alla disamina dell'istituto del deposito ai suoi albori: la fattispecie del deposito in origine non era riconosciuta siccome un contratto reale, bensì come una forma di accordo in forza del quale una parte privata ‘il deponente’ a titolo di amicizia consegnava all'altra ‘il depositario’ una cosa allo scopo di custodia e di successiva riconsegna.
Il vincolo creatosi in forza della fides che legava il depositario al deponente riceveva in questo modo tutela direttamente dalle divinità : a seguito della violazione dell'accordo amicale (fondato sulla fides) instauratosi tra le parti, il depositario, in ipotesi, poteva finanche essere ritenuto homo sacer stante la violazione della suddetta fides ‘fides rupta’ e la seguente rottura della pax deorum, ossia di quel rapporto di amicizia che, in epoca storica, doveva permanere tra uomini e divinità.
Sulla premessa della sacertà , discendente in modo automatico, del depositario se ne ricava che il medesimo poteva essere impunemente ucciso da chiunque: tale uccisione sarebbe dipesa esclusivamente dalla volontà delle divinità quale conseguenza della violazione dei precetti di natura religioso-sacrali.
Gli argomenti sui quali si fonda simile approdo ermeneutico, certamente forte e mai in precedenza riscontrato, sono ‘a modesto parere di chi scrive’ evidenti ed univoci e si ricavano dalla più antica fonte sull'istituto del deposito ‘Coll. 10. 7. 11.: ex causa depositi lege duodecim tabularum in duplum actio datur, edicto praetoris in simplum’ che testimonia l' origine penale dell'istituto in parola.
La suddetta condanna penale nel doppio doveva, necessariamente, preesistere alla stessa Legge delle Dodici Tavole e, pertanto, è ragionevole ritenere trovasse giustificazione nella generale violazione della fides tra i cittadini romani: e la violazione della fides agli albori della civitas romana comportava, come testè detto, la sacertà del soggetto.
Dal diritto arcaico, lo studio volge lo sguardo verso il diritto classico e analizza le formule in factum ed in ius ex fide bona: la prima è certamente più risalente ‘prima metà del primo secolo a. C. ‘ e presenta ancora addentellati penalistici, laddove la seconda, successiva ‘seconda metà del primo secolo a. C.’ evidenzia il definitivo distacco dal diritto penale ed offre una piena ed efficace tutela alle parti contrattuali.
Messe in luce le differenze sostanziali tra le predette azioni civili, lo studio è passato ad analizzare la disciplina del contratto di deposito venutasi a delineare e tramandataci dai frammenti contenuti nel Digesto.
Nell'analisi della disciplina si sono messi in evidenza i requisiti essenziali del contratto di deposito, per vero non dissimili da quelli della fattispecie odierna, ad eccezione della gratuità che solo nel diritto romano era elemento della fattispecie e cosa determinava la responsabilità del depositario per il solo dolo.
Il deposito in epoca classica figura, infatti, essere un contratto reale per cui taluno (depositante) trasferisce ad altri (depositario) le detenzione di una cosa mobile, affinchè la custodisca e poi la restituisca a semplice richiesta del deponente.
I requisiti del suddetto sono, allora, la datio rei, elemento tipico di tutti i contratti reali, la gratuità, elemento che caratterizza il deposito romano distinguendolo da quello previsto dall'ordinamento giuridico italiano, e l'intenzione subiettiva delle parti di concludere un contratto di deposito.
Concluso il contratto di deposito, le fonti indicano nella custodia e nella restituzione della cosa a richiesta del deponente, le obbligazioni nascenti dal contratto di deposito e poste a capo del solo depositario.
In questo senso il contratto di deposito è un contratto unilaterale: le obbligazioni nascono in capo ad una sola parte contrattuale, il depositario, laddove l'altra parte contrattuale, il deponente, è tutelata per il mezzo dell' ‘actio depositi directa’, con la quale quest' ultimo potrà in sede processuale recuperare la cosa data in deposito.
Infine per quanto riguarda il deposito classico lo studio ha analizzato la responsabilità limitata al solo dolo del depositario, evidenziando una rappresentazione del dolo stesso dai toni abbastanza attenuati.
Lo studio ha quindi preso in considerazione sinteticamente le figure speciali di deposito (già presenti nel diritto romano): il deposito necessario, il deposito irregolare ed il sequestro.
Infine, in modo diacronico, lo studio ha volto uno sguardo al contratto di deposito di cui all' art. 1766 c.c. e all'applicazione del suddetto offerta dalla Giurisprudenza italiana.

EPrint type:Ph.D. thesis
Tutor:garofalo, luigi
Supervisor:ziliotto, paola
Ph.D. course:Ciclo 22 > Scuole per il 22simo ciclo > GIURISPRUDENZA
Data di deposito della tesi:28 October 2014
Anno di Pubblicazione:2011
Key Words:deposito/deposit
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 12 - Scienze giuridiche > IUS/18 Diritto romano e diritti dell'antichità
Struttura di riferimento:Dipartimenti > pre 2012 - Dipartimento di Romanistica
Codice ID:3322
Depositato il:28 Oct 2014 11:46
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Bibliografia

I riferimenti della bibliografia possono essere cercati con Cerca la citazione di AIRE, copiando il titolo dell'articolo (o del libro) e la rivista (se presente) nei campi appositi di "Cerca la Citazione di AIRE".
Le url contenute in alcuni riferimenti sono raggiungibili cliccando sul link alla fine della citazione (Vai!) e tramite Google (Ricerca con Google). Il risultato dipende dalla formattazione della citazione.

AA. VV., Lineamenti di storia del diritto romano, Milano, 1998 Cerca con Google

ADDEO-FRANZESE, Contratto di ormeggio e responsabilità del gestore del porto: occorre una regolamentazione normativa, in Impegno Forense, VI, 1-2, 2005 Cerca con Google

AGAMBEN, Homo sacer, il potere sovrano e la nuda vita, Torino 1995 Cerca con Google

ALBANESE, La nozione del furtum nell’elaborazione dei giuristi romani, in Jus, IX, 1958, 320 ALBANESE, Il possesso del sequestratario, in AUPA, 1948. Cerca con Google

ALBANESE, Papiniano e la definizione di obligatio, in Scritti giuridici, 1964 Cerca con Google

ALBANESE, voce Furto (dir. rom.), in Enc. dir., XVIII, Milano, 1969 Cerca con Google

ALBANESE, Premesse allo studio del diritto privato romano, Palermo, 1978 Cerca con Google

ALBANESE, La nozione del furtum fino a Nerazio, in Ann. Palermo, 1953 Cerca con Google

ALBANESE, L' ‘amicitia’ nel diritto privato romano, in Scritti giuridici, I Palermo, 1991 Cerca con Google

ALBANESE, "Sacer esto’, in BIDR, 1988 Cerca con Google

ALBANESE, La struttura della manomissio inter amicos. Contributo alla storia dell' amicitia romana, in AUPA, IXXX, 1962 Cerca con Google

ALBANESE, Il processo privato romano delle legis actiones, Palermo, 1987 Cerca con Google

ALBERTARIO, Variazioni di responsabilità nell’actio depositi derivanti da patto, in BIDR, XXV (1912) Cerca con Google

AMBROSINO, La legis actio sacramenti in personam e la protezione giuridica dei rapporti fiduciari, in Studi V. Arangio-Ruiz, II, Napoli, pp. 144 ss. Cerca con Google

ARANGIO-RUIZ, Istituzioni di diritto romano, Napoli, 1960 Cerca con Google

ARANGIO-RUIZ, La repression du vol flagrant et du vol non-flagrant dans l’ancien droit romain, in Rariora, Roma, 1946 Cerca con Google

ARCHI, Gli studi di diritto penale romano da Ferrini a noi. Considerazioni e punti di vista critici, in Scritti di diritto romano, III, 1950, Milano, 1981 Cerca con Google

ARLOTTA, Parcheggio automatizzato e responsabilità del gestore, in Nuova Giur. Comm., 2005 Cerca con Google

ASTUTI, Deposito, in Enc. Dir., Milano, 1963 Cerca con Google

ASTUTI, Tradizione romanistica e civiltà giuridica europea, III, Napoli, 1984. Cerca con Google

BAILEY, Phases in the Religion of Ancient Rome, Berkeley, 1932 Cerca con Google

BASSANELLI SOMMARIVA Proposta per un nuovo metodo di ricerca nel diritto criminale, in BIDR, 1986 Cerca con Google

BAUMAN, Vite di scarto, Roma-Bari 2005 Cerca con Google

BEDUSCHI, Le azioni da deposito. Testi e problemi di diritto romano, in Dispense per il corso di diritto romano, Anno accademico 1989-90, Trento. Cerca con Google

BERTOLINI, Appunti didattici di diritto romano, Torino, 1905 Cerca con Google

BENNET, Sacer esto, da Transactions and Proceedings of the American Philological Association, LXI, 1930 Cerca con Google

BETTI, Istituzioni di diritto romano, Padova, 1960 Cerca con Google

BETTI, Sul valore dogmatico della categoria contrahere in giuristi proculiani e sabiniani’, in BIDR, 1954. Cerca con Google

BIONDI, ‘Iudicia bona fidei’, in Annali del seminario giuridico dell' università di Palermo, VII (1918) Cerca con Google

BISCARDI, La dottrina romana dell'obligatio rei, Milano, 1991 Cerca con Google

BISCARDI, Le garanzie reali del credito, Siena, 1956/1957 Cerca con Google

BONGHI, Storia di Roma, Milano, 1888 Cerca con Google

BOVE, Il deposito della cosa dovuta, in Labeo, 1955 Cerca con Google

BRASIELLO, Corso di diritto romano. Atto illecito, pena e risarcimento del danno, Milano, 1957 Cerca con Google

BRETONE, Storia del diritto romano, Roma-Bari, 2006 Cerca con Google

BRUNI, Istituzioni di diritto romano, Torino, 1926 Cerca con Google

BRUNO SIOLA, Variazioni pregiustinianee al principio classico ‘depositum ei qui dedit reddendum est’, Napoli 1989. Cerca con Google

BURDESE, Manuale di diritto privato romano, Torino, 1993 Cerca con Google

BURDESE, Manuale di diritto pubblico romano, Torino, 1987 Cerca con Google

BURDESE, Riflessioni sulla repressione penale romana in età arcaica, in Conferenze romanistiche, II, Milano, 1967 Cerca con Google

BURILLO, Las formulas de la ‘actio depositi’, in SDHI, 1962 Cerca con Google

CANNATA, ‘Creditum’e ‘obligationes’, in Labeo, XX (1974), pp. 104 ss. Cerca con Google

CANNATA, Sul problema della responsabilità nel diritto privato romano. Materiali per un corso di diritto romano, Catania, 1996. Cerca con Google

CANNATA, Ricerche sulla responsabilità contrattuale nel diritto romano, I, Milano, 1966. Cerca con Google

CANNATA, Per lo studio della responsabilità per colpa nel diritto romano classico, Milano, 1969 Cerca con Google

CANTARELLA, I supplizi capitali in Grecia e a Roma. Origini e funzioni della pena di morte in antichità classica, Milano, 1991 Cerca con Google

CAPOGROSSI COLOGNESI, I compiti del ‘rex’ e i suoi principali collaboratori, in Linaementi di storia del diritto romano, Milano, 1989 Cerca con Google

CARANDINI, La leggenda di Roma, dalla nascita dei gemelli alla fondazione della città, Milano, 2006 Cerca con Google

CASTRO, I contratti di deposito, Torino, 2007 Cerca con Google

CATALANO, Popolus romanus Quirites, Torino, 1975 Cerca con Google

CATALANO, Per lo studio dello ius divinum, in Studi e materiali di storia delle religioni, XXXIII, 1962 Cerca con Google

CENTOLA, Recenti studi di diritto criminale romano. Spunti e prospettive di ricerca, in SDHI, LXIII, 1997 Cerca con Google

CHINDEMI, Limiti della responsabilità del gestore di parcheggio in area recintata, in Nuova Giur. Comm., 2001 Cerca con Google

CIAN, Codice civile e leggi collegate, Padova, 2010 Cerca con Google

CIAN-TRABUCCHI, Commentario breve al codice civile, Padova, 2009 Cerca con Google

COGLIOLO, Il deposito irregolare, in Rivista universitaria di giurisprudenza e di diritto, 1908 Cerca con Google

COLUSSI, Glossario degli antichi volgari italiani, Helsinki, 1990, vol. 4 tomo I Cerca con Google

COPPA-ZUCCARI, Il deposito irregolare, Modena, 1901 Cerca con Google

CORBINO, Il formalismo negoziale, Torino, 1994 Cerca con Google

CUQ, Manuel des institutions del romains, Paris, 1928 Cerca con Google

DALLA MASSARA, La problematica della causa nel contesto del contratto, Padova, 2002 Cerca con Google

DALMARTELLO-PORTALE, Il contratto di deposito in generale, in Enc. Dir., Milano, 1963 Cerca con Google

DAMIANO, Il contratto di ormeggio del posto barca, in www.altalex.com Vai! Cerca con Google

DE MEDIO, Studii sulla colpa lata in diritto romano, in BIDR,XVII, 1905 Cerca con Google

DE MEDIO, Valore e portata della regola ‘magna culpa dolus est’, in Studi giuridici in onore di Carlo Fadda per XXV anno del suo insegnamento, II, Napoli, 1906 Cerca con Google

DENBURG, Diritto delle obbligazioni, Berlino, 1903 Cerca con Google

DE RUGGIERO R., Depositum vel commodatum. Contributo alla teoria delle interpolazioni, in BIDR, XIX (1907) Cerca con Google

DEVOTO - OLI, Dizionario della lingua italiana, Firenze, 1976, 672 Cerca con Google

DUMEZIL, La religione romana arcaica, Milano 1977 Cerca con Google

EVANS-JONES, The action of the XII Tables ‘ex causa depositi’, in Labeo, XXXIV, 1988 Cerca con Google

EVANS-JONES, The actio depositi in factum as a noxal action, in BIDR, LXXXIII, 1980 Cerca con Google

EVANS-JONES, The measure of damages in the actio depositi in factum, in Tijdschrift voor rechtsgeschiedenis, LV (1987) Cerca con Google

EVANS-JONES, The penal charactericts of the ‘actio depositi in factum’, in SDHI, 1986 Cerca con Google

FALCONE, ‘Obligatio est iuris vinculum’, Torino, 2003 Cerca con Google

FASCIONE, Il mondo Nuovo. La costituzione romana nella ‘Storia di Roma arcaica’ di Dionigi di Alicarnasso, Napoli, 1988 Cerca con Google

FASCIONE, Fraus legis, indagini sulla concezione della frode alla legge nella lotta politica e nella esperienza giuridica romana, Milano, 1983 Cerca con Google

FERRETTI, Complicità e furto nel diritto romano, Milano, 2005 Cerca con Google

FERRINI, Diritto penale romano. Esposizione storica e dottrinale, Roma, 1976 Cerca con Google

FERRINI, Manuale di Pandette, Milano, 1953 Cerca con Google

FIORENTINO, Del deposito, in Comm., SB, 61 Cerca con Google

FIORI, Homo sacer, dinamica politico-costituzionale di una sanzione giuridico-religiosa, Napoli, 1990 Cerca con Google

GABRIELLI, Contratto preliminare, in Riv. Dir. Civ., 1993 Cerca con Google

GALASSO, v. Deposito, in Dig. Civ., Torino, 1989 Cerca con Google

GALLO, v. Deposito in diritto comparato, in Dig. civ., Torino 1989 Cerca con Google

GALLONE, Parcheggio, contratto di posteggio e responsabilità , Padova, 1999 Cerca con Google

GANDOLFI, Il deposito nella problematica della giurisprudenza romana, Milano, 1976 Cerca con Google

GAROFALO, Fondamenti e svolgimenti della scienza giuridica romana, Concetti e vitalità del diritto penale romano, Padova, 2005 Cerca con Google

GAROFALO, Studi sulla sacertà , Padova, 2006 Cerca con Google

GAROFALO, ‘Demostratio finum’ e compravendita, in La compravendita e 'interdipendenza delle obbligazioni nel diritto romano, Padova, 2007 Cerca con Google

GIOFFREDI, Religione e diritto nella più¹ antica esperienza romana, in SDHI, XX, 1954 Cerca con Google

GIRARD, Manuel élémentaire de droit romain, Parigi, 1929 Cerca con Google

GIUNTI, Adulterio, un reato tra storia e propaganda, Milano, 1990 Cerca con Google

GLUCK, Pandette, 16 (trad. PREDA), 1893 Cerca con Google

GOFFREDI, Diritto e processo nelle antiche forme giuridiche romane, Roma, 1955 Cerca con Google

GONZALEZ-DE LOS RIOS, El derecho penal: de Roma al derecho actual, Madrid, 2005 Cerca con Google

GRISI, Il deposito in funzione di garanzia, Milano, 1999 Cerca con Google

GROSSO, Schemi giuridici e società nella storia del diritto privato romano. Dall'epoca arcaica alla giurisprudenza classica diritti reali e obbligazioni, Torino, 1940 Cerca con Google

GROSSO, Il sistema romano dei contratti, Torino, 1936 Cerca con Google

GUARINO, Storia del diritto romano, Napoli, 2000 Cerca con Google

GUARINO, Il ‘furtum’ nelle ‘XII Tabulae’,in ID., Pagine di diritto romano, IV, Napoli, 1994 Cerca con Google

HERRERA BRAVO, Breves considaraciones sobre los origines penales del deposito, Madrid, 2005 HERRERA, La custodia como obligacion singular del depositario en el contrato de deposito’, in Estudios en homenaje al profesor Juan Iglesias, Madrid, 1988 Cerca con Google

HUVELIN, Etudes sur le ‘furtum’dans le traitées ancien droit roman, I, Les sources, Lyon’ Paris, 1915 Cerca con Google

KASER, Religione e diritto in Roma arcaica, estratto dagli Annali del seminario giuridico dell’università di Catania, n. 3, 1949 Cerca con Google

KASER, Das altrömische Ius, in PWRE Cerca con Google

JACOB, La question romaine du sacer. Ambivalence du sacré ou construction symbolique de la sorti du droit, in Revue Historique, Paris, 2006 Cerca con Google

JHERING, Geist des romischen Rechts, Lipsia, 1921 Cerca con Google

LA ROSA, La repressione del ‘furtum’ in età arcaica, Napoli, 1990 Cerca con Google

LINDSAY, Sextus Pompeius Festus, de verborum significatu quae supersunt cum Pauli epitome, Lipsia, 1933, Fest. (Paul.) Cerca con Google

LITEWSKY, Depositary’s Liability in Roman Law, in AG, CXC (1976) Cerca con Google

LOMBARDI, Dalla ‘fides’ alla ‘bona fides’, Milano, 1961 Cerca con Google

LONGO, Corso di diritto romano. Il deposito, Milano, 1946 Cerca con Google

LONGO, Appunti sul deposito irregolare, in BIDR, XVII, 1905 Cerca con Google

LUCCHINI, Furto degli oggetti contenuti all’interno dell’automobile e responsabilità del parcheggiatore, in Nuova Giur. Comm., 1991 Cerca con Google

LUMINOSO-PALERMO, La trascrzione del contratto preliminare, Padova, 1998 Cerca con Google

LUTTAZZO, Spunti critici in tema di responsabilità contrattuale, in BIDR, LXIII (1960) Cerca con Google

LUZZATO, Procedura civile romana. Le legis actiones, Bologna, 1948 Cerca con Google

MACCHIORO, Roma capta, saggio intorno alla religione romana, Roma 1928 Cerca con Google

MAC CORMACK, Gift, debt, obligation and the real contract, in Labeo, XXXI, 1985 MAGANZANI L., La ‘diligentia quam suis’del depositario dal diritto romano alle codificazioni nazionali, Roma, 2006 Cerca con Google

MAJELLO, Custodia e deposito, Napoli, 1995 Cerca con Google

MAROI, Elementi religiosi del diritto romano arcaico, estratto da Archivio giuridico , vol. 59, 1933 MAROTTOLI, ‘Leges sacratae’, Roma, 1979 Cerca con Google

MARRONE, Istituzioni di diritto romano, Napoli, 2004 Cerca con Google

MARTONE, Contratto preliminare, vizi della cosa, in Studium juris, 1999, 59 Cerca con Google

MASCHI, La categoria dei contratti reali, Milano, 1973 Cerca con Google

MASCHI, La concezione naturalistica del diritto e degli istituti romani, Milano, 1937 Cerca con Google

MASTROPAOLO, v. Deposito, in Enc. Giur. Treccani, Roma, X, 1988 Cerca con Google

MEILLET, Latin credo et fides, in MSL, 22, 1929 Cerca con Google

METRO, L’obbligazione di custodire nel diritto romano, Milano, 1966 Cerca con Google

MICHEL, Gratuité en droit romain, Bruxelles, 1962 Cerca con Google

MOMIGLIANO, Storia di saggi della religione romana, Firenze 1988 Cerca con Google

NEGRI, Deposito nel diritto romano, medievale e moderno, in Digesto, Torino, 1989, 223 Cerca con Google

NICOSIA, Il processo privato romano. Le origini. Catania 1980 Cerca con Google

NICOSIA, Il processo privato romano. II La regolamentazione decemvirale. Corso di diritto romano, Catania, 1984 Cerca con Google

ORESTANO, I fatti di normazione nell’esperienza romana arcaica, Torino, 1967 Cerca con Google

ORESTANO, Dal ius al fas, rapporto fra il diritto divino e umano in Roma dall’età primitiva all’età classica, in BIDR, 1939 Cerca con Google

ORESTANO, Introduzione allo studio del diritto romano, Bologna, 1987 Cerca con Google

PALERMO, Contratto preliminare, Padova, 1991 Cerca con Google

PANERO, El deposito, in Derecho romano de obligaciones. Homenaje al profesor José Luis Murga Gener, Madrid, 1994 Cerca con Google

PASTORINO, La religione romana, Milano, 1973 Cerca con Google

PELLOSO, Studi sul furto nell’antichità mediterranea, Padova, 2008 Cerca con Google

PEROZZI, Istituzioni di diritto romano, Roma, 1928 Cerca con Google

PETTINATO, La saga di Gilgamesh, Milano, 1992 Cerca con Google

PICCALUGA, Terminus. I segni di confine nella storia romana, Roma, 1974 Cerca con Google

PIGHI, La religione romana, Torino 1967 Cerca con Google

PUGLIESE, Il processo civile romano. Le legis actiones, Roma, 1961 Cerca con Google

ROBAYE, L’obligation de garde. Essai sur la responsabilità contractuelle en droit romain, Bruxelles, 1987 Cerca con Google

ROTONDI, Studii sul diritto romano delle obbligazioni, Milano, 1908 Cerca con Google

ROTONDI, La misura della responsabilità nell’actio depositi, in AG, 83, 1999, 117 Cerca con Google

RUPKE, La religione romana, Torino, 2004 Cerca con Google

SABBATUCCI, Sacer, in SMSR, XXIII, 1951-52 Cerca con Google

SANFILIPPO, Istituzioni di diritto romano . Decima edizione curata ed aggiornata da Alessandro Corbino ed Antonino Metro, Catania, 1953 Cerca con Google

SANTALUCIA, Studi di diritto penale romano, Roma, 1994 Cerca con Google

SANTALUCIA, Diritto e processo penale nell’antica Roma, Milano, 1989 Cerca con Google

SARGENTI, Problemi della responsabilità contrattuale, in Atti sulla problematica contrattuale in diritto romano, Milano, 1987, I Cerca con Google

SCAPINI, Diritto e procedura penale nell’esperienza giuridica romana, Parma, 1992 Cerca con Google

SCOTTI, Il deposito nel diritto romano. Testi con traduzione italiana e commento, Torino, 2008, 43 Cerca con Google

SINI, Popolus et religio dans la Rome republicaine, in Archivio storico e giuridico Sardo di Sassari, 1995 Cerca con Google

TALAMANCA, Le dottrine del contratto nella giurisprudenza romana, Padova, 2006 Cerca con Google

TALAMANCA, Istituzioni di diritto romano, Milano, 1990 Cerca con Google

TONDO, ‘Leges regiae’ e ‘paricidas’, Firenze, 1973 Cerca con Google

TONDO, Il sacramentum militiae nell’ambiente culturale romano-italico, in SDHI, XXIX, 1963 Cerca con Google

TURCHI, Religione di Roma antica, Bologna 1933 Cerca con Google

UBBELOHDE, Zur Geschichte der benannten Realkontracte, Berlino 1901 Cerca con Google

VINCI, Fines regere. Il regolamento dei confini dall’età arcaica a Giustiniano, Milano, 2004 Cerca con Google

VISKY, La responsabilità dans le droit romain à la fin de la Republique, in Revue internazionale des droits de l’antiquité, Bruxelles, 1949 Cerca con Google

VOCI, Diritto sacro romano in età arcaica, in SDHI, 1953 Cerca con Google

VOIGT, Die XII Taflen, 2 Cerca con Google

VOLTERRA, Processi penali contro i defunti in diritto romano, in Revue internazionale des droits de l’antiquité, Bruxelles, 1949 Cerca con Google

ZUCCOTTI, In tema di sacertà , in Labeo, 1998 Cerca con Google

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record