Go to the content. | Move to the navigation | Go to the site search | Go to the menu | Contacts | Accessibility

| Create Account

Triolo, Riccardo (2011) Per una storia della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica: revisione e studio della Serie Cinema conservata presso l'Archivio Storico delle Arti Contemporanee della Biennale di Venezia. [Ph.D. thesis]

Full text disponibile come:

[img]
Preview
PDF Document
1275Kb

Abstract (english)

For a history of the Venice International Film Festival: review and study of Cinema Series preserved in the Historical Archive of Contemporary Art at the Venice Biennale. 

The work also acting as a perfect next target to draw up a history of the Festival of the Venice Film Festival, wanted, more appropriately and modestly aim for a first systematic survey of the archival materials of the Biennale, never really studied and examined so far. The proposed research is beginning to examine the Cinema Series preserved in the Historical Archive of Contemporary Art at the Venice Biennale, in order to bring out the most important documents useful to trace a possible future history of the International Art Show film. 
Although, from the twentieth anniversary of the birth of the exhibition, the bibliography has grown continuously and variety of voices, a true history of the Venice Film Festival in Venice, based on extensive research of archival sources, was not unprecedented really written by any scholar. The search could take its first steps and develop along a line intended to focus on the systematic examination of the documents without failing to make appropriate connections with various tools and to question the sources examined in different periods. In a first stage, the series has been carefully examined, it was revised inventory and were isolated historiographic documents of interest, which were subsequently studied and interpreted in historical perspective, in order to demonstrate the dynamics of the relationship between the direction of the exhibition and the Italian political world, the relations with the fascist regime until the year of the great conductors, including the 1968, which marks a real break in the history of the Institution. The time period should therefore be examined from its foundation, 1932 to the years of protest. The thesis follows, therefore, a plant is divided into chronological chapters covering the period of the foundation and the consolidation and international success, until the interruption due to war. And then go to the post-war years, under the direction of Elio Zorzi, Antonio Petrucci, Floris Ammannati, Emilio Loner, Domenico Meccoli, Luigi Chiarini and a periodization punctuated by the various figures of directors, but also open to feel the temperature of the political climate and cultural, Italian and international. Through the rational description of the most significant documents, research by the necessary links with the history of the institution Biennale and major historical events also trying to highlight the changes in the selection criteria, the different choices on the part of juries, the 'influence of political reason of the arts and film, the weight of the system in the thirties and his attempt to help the growth of Italian cinema and the role of culture wars and opposing political years of the Cold War in influencing decisions of the various juries. 

Abstract (italian)

Il lavoro pur ponendosi come ideale obiettivo successivo la redazione di una storia della Mostra del cinema di Venezia, ha voluto, più opportunamente e modestamente puntare ad una prima ricognizione sistematica dei materiali d’archivio della Biennale, mai finora esaminati e veramente studiati.
La ricerca si è proposta fin dall’inizio di esaminare la Serie Cinema conservata presso l'Archivio Storico delle Arti Contemporanee della Biennale di Venezia, al fine di far emergere i documenti più significativi utili a tracciare una eventuale futura storia della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica.
Anche se, partire dal XX anniversario della nascita della Mostra, la bibliografia si è sviluppata con continuità e varietà di voci, una vera storia della Mostra del cinema di Venezia, basata su una ricerca approfondita delle fonti d’archivio, non è stata finora mai veramente affrontata da nessuno studioso.
La ricerca ha potuto muovere i suoi primi passi e svilupparsi lungo una linea che intendeva privilegiare l’esame sistematico dei documenti senza trascurare di operare opportune connessioni e di interrogare con vari strumenti le fonti nei vari periodi esaminati.
In una prima fase la Serie è stata accuratamente esaminata, ne è stato revisionato l'inventario e sono stati isolati i documenti di interesse storiografico, che sono stati successivamente studiati ed interpretati in prospettiva storica, allo scopo di dimostrare le dinamiche di relazione tra la direzione della Mostra e il mondo politico italiano, dai rapporti con il regime fascista fino agli anni dei grandi direttori, includendo il 1968 che segna una vera e propria spaccatura nella storia dell’Istituzione.
L’arco temporale preso in esame va dunque dall’anno di fondazione, 1932 agli anni della contestazione.
La tesi segue pertanto un impianto cronologico e si articola in capitoli che abbracciano il periodo della fondazione e del consolidamento e affermazione internazionale, fino all’interruzione dovuta alla guerra., per poi passare agli anni del dopoguerra, sotto la direzione di Elio Zorzi, di Antonio Petrucci, Floris Ammannati, Emilio Lonero, Domenico Meccoli, Luigi Chiarini e ad una periodizzazione scandita dalle varie figure di direttori, ma anche aperta ad avvertire le temperature del clima politico e culturale italiano e internazionale.
Attraverso la descrizione ragionata dei documenti più significativi, la ricerca opera i dovuti collegamenti con la storia dell'istituzione Biennale e con i principali avvenimenti storici cercando anche di mettere in luce i mutamenti nei criteri di selezione, le differenti scelte da parte delle giurie, l’influenza della ragione politica su quelle artistiche e cinematografiche, il peso de regime negli anni trenta e il suo tentativo di aiutare la crescita del cinema italiano, nonché il ruolo delle battaglie culturali e degli opposti schieramenti politici negli anni della guerra fredda nell’influenzare le decisioni delle diverse giurie.

Statistiche Download - Aggiungi a RefWorks
EPrint type:Ph.D. thesis
Tutor:Brunetta, Gian Piero
Ph.D. course:Ciclo 22 > Scuole per il 22simo ciclo > STORIA E CRITICA DEI BENI ARTISTICI, MUSICALI E DELLO SPETTACOLO
Data di deposito della tesi:28 July 2011
Anno di Pubblicazione:28 July 2011
Key Words:Cinema - Mostra - ASAC
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche > L-ART/06 Cinema, fotografia e televisione
Struttura di riferimento:Dipartimenti > pre 2012 - Dipartimento di Discipline Linguistiche, Comunicative e dello Spettacolo
Codice ID:4275
Depositato il:21 Jun 2012 16:56
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Download statistics

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record