Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | AccessibilitĂ 

| Crea un account

Forlivesi, Marco (2011) Filippo Fabri vs Patrizi, Suárez e Galilei: il valore della "Metafisica" di Aristotele e la distinzione delle scienze speculative. In: Innovazione filosofica e università tra Cinquecento e primo Novecento - Philosophical Innovation and the University from the 16th Century to the Early 20th. La filosofia e il suo passato, 40 . CLEUP, pp. 95-116. ISBN 9788861297357

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF - Versione pubblicata
517Kb

Abstract (inglese)

This essay examines the criticisms which Filippo Fabri aimed at some doctrines elaborated, respectively, by Francesco Patrizi, Francisco Suárez, and probably Galileo Galilei. Fabri (1564-1630) was a member of the Order of Friars Minor Conventual and taught metaphysics in via Scoti (1603-1606) and theology in via Scoti (1606-1630) at the universitas artistarum of the Padua Studium. Against Patrizi (and Gianfrancesco Pico), Fabri maintained the value of Aristotle's thought and work; against Suárez, he maintained a "proto-ontologist" and "realistic" conception of metaphysics and of its unity; against Galilei, whom Fabri does not explicitly mention though, he asserted the separation between mathematics and physics. Fabri's argumentations effectively reveal the epistemological reasons that induced several early seventeenth-century university authors to reject the diverse attempts made to abandon the Aristotelian system of the sciences and the reading of the Stagirite.

Abstract (italiano)

Il saggio esamina le critiche formulate da Filippo Fabri ad alcune dottrine di - rispettivamente - Francesco Patrizi, Francisco Suárez e Galileo Galilei. Fabri (1564-1630) appartenne all'ordine dei Francescani Conventuali e fu docente di metafisica in via Scoti (1603-1606) e di teologia in via Scoti (1606-1630) presso la universitas artistarum dello Studio di Padova. Contro Patrizi (e Gianfrancesco Pico), Fabri sostenne il valore del pensiero e delle opere di Aristotele; contro Suárez, sostenne una concezione "proto-ontologistica" e "realistica" della metafisica e della sua unità; contro Galilei, che però Fabri non menziona esplicitamente, egli sostenne la separazione di matematica e fisica. Le argomentazioni di Fabri rivelano con efficacia le ragioni epistemologiche che spinsero molti autori universitari dell'inizio del XVII secolo a respingere i tentativi - di diversa natura - di abbandonare il sistema aristotelico delle scienze e la lettura delle opere dello Stagirita.

Statistiche Download - Aggiungi a RefWorks
Tipo di EPrint:Contributo in Libro
Anno di Pubblicazione:Settembre 2011
Parole chiave (italiano / inglese):Storia della filosofia, History of Philosophy, Storia della filosofia universitaria, History of University Philosophy, Storia della filosofia rinascimentale, History of Renaissance Philosophy, Storia della filosofia proto-moderna, History of Early Modern Philosophy
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche > M-FIL/06 Storia della filosofia
Area 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche > M-FIL/08 Storia della filosofia medievale
Struttura di riferimento:Dipartimenti > Dipartimento di Filosofia
Centri > Centro Interdipartimentale per Ricerche di Filosofia Medievale "Carlo Giacon"
Codice ID:4311
Depositato il:08 Feb 2012 10:21
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Download statistics

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record