Go to the content. | Move to the navigation | Go to the site search | Go to the menu | Contacts | Accessibility

| Create Account

Montecchio, Nicola (2012) Alignment and Identification of Multimedia Data: Application to Music and Gesture Processing. [Ph.D. thesis]

Full text disponibile come:

[img]
Preview
PDF Document
3861Kb

Abstract (english)

The overwhelming availability of large multimedia collections poses increasingly challenging research problems regarding the organization of, and access to data. A general consensus has been reached in the Information Retrieval community, asserting the need for tools that move past metadata-based techniques and exploit directly the information contained in the media. At the same time, interaction with content has evolved beyond the traditional passive enjoyment paradigm, bringing forth the demand for advanced control and manipulation options.

The aim of this thesis is to investigate techniques for multimedia data alignment and identification. In particular, music audio streams and gesture-capture time series are considered. Special attention is given to the efficiency of the proposed approaches, namely the realtime applicability of alignment algorithms and the scalability of identification strategies.

The concept of alignment refers to the identification and matching of corresponding substructures in related entities. The focus of this thesis is directed towards alignment of sequences with respect to a single dimension, aiming at the identification and matching of significant events in related time series.

The alignment of audio recordings of music to their symbolic representations serves as a starting point to explore different methodologies based on statistical models. A unified model for the real time alignment of music audio streams to both symbolic scores and audio references is proposed. Its advantages are twofold: unlike most state-of-the-art systems, tempo is an explicit parameter within the stochastic framework; moreover, both alignment problems can be formulated within a common framework by exploiting a continuous representation of the reference content. A novel application of audio alignment techniques was found in the domain of studio recording productions, reducing the human effort spent in manual repetitive tasks.

Gesture alignment is closely related to the domain of music alignment, as the artistic aims and engineering solutions of both areas largely overlap. Expressivity in gesture performance can be characterized by both the choice of a particular gesture and the way the gesture is executed. The former aspect involves a gesture recognition task, while the latter is addressed considering the time-evolution of features and the way these differ from pre-recorded templates. A model, closely related to the mentioned music alignment strategy, is proposed, capable of simultaneously recognizing a gesture among many templates and aligning it against the correct reference in realtime, while jointly estimating signal feature such as rotation, scaling, velocity.

Due to the increasingly large volume of music collections, the organization of media items according to their perceptual characteristics has become of fundamental importance. In particular, content-based identification technologies provide the tools to retrieve and organize music documents. Music identification techniques should ideally be able to identify a recording -- by comparing it against a set of known recordings -- independently from the particular performance, even in case of significantly different arrangements and interpretations.

Even though alignment techniques play a central role in many works of the music identification literature, the proposed methodology addresses the task using techniques that are usually associated to textual IR. Similarity computation is based on hashing, attempting at creating collisions between vectors that are close in the feature space. The resulting compactness of the representation of audio content allows index-based retrieval strategies to be exploited for maximizing computational efficiency.

A particular application is considered, regarding Cultural Heritage preservation institutions. A methodology is proposed to automatically identify recordings in collections of digitized tapes and vinyl discs. This scenario differs significantly from that of a typical identification task, as a query most often contains more than one relevant result (distinct music work). The audio alignment methodology mentioned above is finally exploited to carry out a precise segmentation of recordings into their individual tracks.

Abstract (italian)

La crescente disponibilità di grandi collezioni multimediali porta all'attenzione problemi di ricerca sempre più complessi in materia di organizzazione e accesso ai dati. Nell'ambito della comunità dell'Information Retrieval è stato raggiunto un consenso generale nel ritenere indispensabili nuovi strumenti di reperimento in grado di superare i limiti delle metodologie basate su meta-dati, sfruttando direttamente l'informazione che risiede nel contenuto multimediale.

Lo scopo di questa tesi è lo sviluppo di tecniche per l'allineamento e l'identificazione di contenuti multimediali; la trattazione si focalizza su flussi audio musicali e sequenze numeriche registrate tramite dispositivi di cattura del movimento. Una speciale attenzione è dedicata all'efficienza degli approcci proposti, in particolare per quanto riguarda l'applicabilità in tempo reale degli algoritmi di allineamento e la scalabilità delle metodologie di identificazione.

L'allineamento di entità comparabili si riferisce al processo di aggiustamento di caratteristiche strutturali allo scopo di permettere una comparazione diretta tra elementi costitutivi corrispondenti. Questa tesi si concentra sull'allineamento di sequenze rispettivamente ad una sola dimensione, con l'obiettivo di identificare e confrontare eventi significativi in sequenze temporali collegate.

L'allineamento di registrazioni musicali alla loro rappresentazione simbolica è il punto di partenza adottato per esplorare differenti metodologie basate su modelli statistici. Si propone un modello unificato per l'allineamento in tempo reale di flussi musicali a partiture simboliche e registrazioni audio. I principali vantaggi sono collegati alla trattazione esplicita del tempo (velocità di esecuzione musicale) nell'architettura del modello statistico; inoltre, ambedue i problemi di allineamento sono formulati sfruttando una rappresentazione continua della dimensione temporale. Un'innovativa applicazione delle tecnologie di allineamento audio è proposta nel contesto della produzione di registrazioni musicali, dove l'intervento umano in attività ripetitive è drasticamente ridotto.

L'allineamento di movimenti gestuali è strettamente correlato al contesto dell'allineamento musicale, in quanto gli obiettivi artistici e le soluzioni ingegneristiche delle due aree sono largamente coincidenti. L'espressività di un'esecuzione gestuale è caratterizzata simultaneamente dalla scelta del particolare gesto e dal modo di eseguirlo. Il primo aspetto è collegato ad un problema di riconoscimento, mentre il secondo è affrontato considerando l'evoluzione temporale delle caratteristiche del segnale ed il modo in cui queste differiscono da template pre-registrati. Si propone un modello, strettamente legato alla controparte musicale sopra citata, capace di riconoscere un gesto in tempo reale tra una libreria di templates, simultaneamente allineandolo mentre caratteristiche del segnale come rotazione, dimensionamento e velocità sono congiuntamente stimate.

Il drastico incremento delle dimensioni delle collezioni musicali ha portato all'attenzione il problema dell'organizzazione di contenuti multimediali secondo caratteristiche percettive. In particolare, le tecnologie di identificazione basate sul contenuto forniscono strumenti appropriati per reperire e organizzare documenti musicali. Queste tecnologie dovrebbero idealmente essere in grado di identificare una registrazione -- attraverso il confronto con un insieme di registrazioni conosciute -- indipendentemente dalla particolare esecuzione, anche in caso di arrangiamenti o interpretazioni significativamente differenti.

Sebbene le tecniche di allineamento assumano un ruolo centrale in letteratura, la metodologia proposta sfrutta strategie solitamente associate al reperimento di informazione testuale. Il calcolo della similarità musicale è basato su tecniche di hashing per creare collisioni fra vettori prossimi nello spazio. La compattezza della risultante rappresentazione del contenuto acustico permette l'utilizzo di tecniche di reperimento basate su indicizzazione, allo scopo di massimizzare l'efficienza computazionale.

Un'applicazione in particolare è considerata nell'ambito della preservazione dei Beni Culturali, per l'identificazione automatica di collezioni di nastri e dischi in vinile digitalizzati. In questo contesto un supporto generalmente contiene più di un'opera rilevante. La metodologia di allineamento audio citata sopra è infine utilizzata per segmentare registrazioni in tracce individuali.

Statistiche Download - Aggiungi a RefWorks
EPrint type:Ph.D. thesis
Tutor:Orio, Nicola
Ph.D. course:Ciclo 24 > Scuole 24 > INGEGNERIA DELL'INFORMAZIONE > SCIENZA E TECNOLOGIA DELL'INFORMAZIONE
Data di deposito della tesi:28 January 2012
Anno di Pubblicazione:2012
Key Words:music, alignment, identification, realtime, statistical, hmm, montecarlo, information retrieval
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 09 - Ingegneria industriale e dell'informazione > ING-INF/05 Sistemi di elaborazione delle informazioni
Struttura di riferimento:Dipartimenti > Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione
Codice ID:4667
Depositato il:05 Nov 2012 10:08
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Download statistics

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record