Go to the content. | Move to the navigation | Go to the site search | Go to the menu | Contacts | Accessibility

| Create Account

Pensabene, Patrizio and Gallocchio, Enrico (2012) Contributo per la storia del quartiere residenziale sud-ovest: i fondi ex CAL e Beneficio Rizzi. [Book chapters] In: L'architettura privata ad Aquileia in età romana. Atti del Convegno di Studio (Padova, 21-22 febbraio 2011). Antenor quaderni, 24 . Padova University Press, Padova, pp. 67-76. ISBN 978-88-9738-519-6

Full text disponibile come:

[img]
Preview
PDF Document - Published Version
965Kb

Per gentile concessione di: http://www.padovauniversitypress.it/

Abstract (english)

The story of the housing quarter of the south-west of the urban network of Aquileia saw a trasformation from a suburban area in the imperial age to a central one in late imperial and Byzantine ages. Located 500 meters from the forum, the quarter is then located just 150 meters from the Cathedral. It was included in the new wall, built after the Byzantine conquest, but it had already experienced a new period of restoration and transformation in the fourth century, when some of the residences are grouped together and new apses were added to the reception space to comply with new architectural trends. In these important archaeological contexts however, the excavation record of the '50s, that would allow us to reconstruct with greater detail the stages of life of the individual buildings, is lacking. Our research started from a new survey and integrated systematic analysis of archival records. This allowed us to better define the late republican and early imperial phases, as well as to reinterpret, for the Rizzi estate, the mid-imperial phase, that should be dated between the end of the first and second century AD, highlighting the numerous transformations of the residential area from its origins.

Abstract (italian)

Il destino singolare delle abitazioni facenti parte dell'area sud-occidentale del reticolo urbano di Aquileia è di essersi trasformate da periferiche in etá imperiale a centrali in età tardo-imperiale e bizantina. Poste a 500 metri dal foro, vengono in seguito a trovarsi a soli 150 metri dalla Cattedrale, e prima ancora di rimanere inserite nel nuovo circuito murario della città, costruito dopo la riconquista bizantina, avevano giá subito un nuovo periodo di restauro e trasformazione nel IV secolo, quando alcune delle residenze vengono accorpate e si aggiungono absidi alle sale di ricevimento per uniformarsi alle nuove mode architettoniche. A questi importanti contesti è tuttavia mancata, dopo lo scavo degli anni ’50, una documentazione archeologica che permettesse di ricostruire con maggiore dettaglio le fasi di vita dei singoli edifici: in questa nostra ricerca si è partiti da un nuovo rilievo e ad esso si è integrata l’analisi sistematica della documentazione d’archivio. Ciò ha permesso di meglio definire le fasi tardo-republicana e primo-imperiale, nonchè di reinterpretare, per il fondo Rizzi, la fase medio imperiale, tra la fine del I e il II sec. d.C, mettendo in evidenza la numerose trasformazioni del quartiere residenziale fin dalle sue origini.

Statistiche Download - Aggiungi a RefWorks
EPrint type:Book chapters
Anno di Pubblicazione:2012
More information:Per gentile concessione di Padova University Press (Padova). Le foto di reperti di proprietà dello Stato sono pubblicate su concessione del Ministero per i Beni e le Attività culturali, Soprintendenza per i Beni Archeologici del Friuli Venezia Giulia (Aut. del 24/02/2012, prot. n° 563/19). Tutti i diritti sono riservati. È vietata in tutto o in parte la riproduzione dei testi e delle illustrazioni.
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche > L-ANT/07 Archeologia classica
Struttura di riferimento:UNSPECIFIED
Codice ID:5129
Depositato il:17 Sep 2012 16:14
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Download statistics

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record