Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

| Crea un account

Maggi, Paola - Oriolo, Flaviana (2012) Luoghi e segni dell'abitare nel suburbio di Aquileia. In: L'architettura privata ad Aquileia in età romana. Atti del Convegno di Studio (Padova, 21-22 febbraio 2011). Antenor quaderni, 24 . Padova University Press, Padova, pp. 407-428. ISBN 978-88-9738-519-6

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF - Versione pubblicata
2095Kb

Per gentile concessione di: http://www.padovauniversitypress.it/

Abstract (inglese)

The aim of the present work is to delineate a general and updated picture of the private housebuilding of the Aquileia suburbium in Roman time.
By examining the archives of the National Archaeological Museum and as a result of several surveys it has been possible to recognize 37 sites characterized by residential function.
These sites can be framed in three different patterns. The first one is related to a residential settlement that is conforming to the criteria mentioned in ancient sources: vicinitas urbis, salubritas and amoenitas.
The second one refers to expanded living quarters, at the outer edges of the city, organized according to a plan that recalls the conditions of the urban planning.
Finally, the third pattern is represented by isolated buildings, away from the town and related to the exploitation of the suburban countryside.

Abstract (italiano)

Una serie di lavori realizzati nell’ultimo ventennio hanno fornito alla ricerca alcune significative riflessioni sulle dinamiche funzionali e insediative del suburbio di Aquileia. Questa fascia di territorio, alla quale spettava l’importante ruolo di interazione tra città e campagna, poteva essere di ampiezza molto variabile a seconda dell’importanza del centro urbano di riferimento. Nel caso della città nordadriatica gli studi indicano l’esistenza di un comparto suburbano piuttosto ampio, esteso fino ad una distanza di 4-5 chilometri dal centro, che si connotava come una realtà molto complessa, con al suo interno strutture abitative, necropoli lungo le arterie stradali, edifici pubblici, come templi, terme e mercati, e impianti artigianali.
Con questo contributo si intende porre l’attenzione sui caratteri topografici dell’edilizia privata suburbana che, come è noto, è conosciuta solo attraverso un numero molto esiguo di edifici scavati, dislocati in diversi settori del suburbio, tra i quali spiccano alcuni importantissime dimore residenziali. Il quadro distributivo finora noto verrà riconsiderato soprattutto alla luce dei dati forniti dalla ricognizione sistematica di superficie. L’applicazione di questo strumento d’indagine, opportunamente integrata con un’analisi della preziosa documentazione scritta e grafica conservata negli archivi del Museo di Aquileia, mette in evidenza tutta una serie di tracce che consentono di delineare in modo più articolato l’antico assetto insediativo, contribuendo a offrire nuovi elementi di conoscenza dell’organizzazione dello spazio suburbano aquileiese.

Statistiche Download - Aggiungi a RefWorks
Tipo di EPrint:Contributo in Libro
Anno di Pubblicazione:2012
Informazioni aggiuntive:Per gentile concessione di Padova University Press (Padova). Le foto di reperti di proprietà dello Stato sono pubblicate su concessione del Ministero per i Beni e le Attività culturali, Soprintendenza per i Beni Archeologici del Friuli Venezia Giulia (Aut. del 24/02/2012, prot. n° 563/19). Tutti i diritti sono riservati. È vietata in tutto o in parte la riproduzione dei testi e delle illustrazioni.
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche > L-ANT/07 Archeologia classica
Struttura di riferimento:NON SPECIFICATO
Codice ID:5136
Depositato il:17 Set 2012 16:14
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Download statistics

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record