Go to the content. | Move to the navigation | Go to the site search | Go to the menu | Contacts | Accessibility

| Create Account

Salvadori, Monica (2012) Edilizia privata e apparati decorativi ad Aquileia: lo stato della ricerca. [Book chapters] In: L'architettura privata ad Aquileia in età romana. Atti del Convegno di Studio (Padova, 21-22 febbraio 2011). Antenor quaderni, 24 . Padova University Press, Padova, pp. 181-194. ISBN 978-88-9738-519-6

Full text disponibile come:

[img]
Preview
PDF Document - Published Version
767Kb

Per gentile concessione di: http://www.padovauniversitypress.it/

Abstract (english)

The attention devoted to the theme of domestic architecture has had, in the last years, a series of important contributions. Thanks to this it is possible to define a fairly organic model of “living in Roman Cisalpine”. It is undeniable that the reconstruction is hindered by the very incomplete nature of the available data.
Beside the difficulty of interpreting often incomplete plans, it is even more difficult to reconstruct a house with all its decorations, whether immovable (floor coverings and walls) or mobile (furniture, statues, functional objects).
From this outlook, Aquileia’s documentation shows the same limits of the Cisalpine evidence: despite the large number of surveyed domus, the possibility of attaining secure connections between architectural and decorative elements is usually unlikely to be achieved, nevertheless, research of this kind is being conducted.

Abstract (italian)

L’attenzione dedicata al tema dell’edilizia domestica si è concretizzata, in quest’ultimo decennio, in una serie di contributi importanti, che consentono di definire un quadro abbastanza organico del modello del “vivere alla romana” in Cisalpina. E’ tuttavia innegabile quanto il lavoro di ricostruzione sia ostacolato dalla natura fortemente lacunosa dei dati a disposizione. A fronte della difficoltà di interpretare planimetrie spesso incomplete, ancor più arduo è il tentativo di ricostruire il sistema della casa con tutti i suoi apparati decorativi, sia di tipo immobile (rivestimenti pavimentali e parietali) sia di tipo mobile (oggetti di arredo, statue, manufatti funzionali).
Da questa prospettiva, la documentazione di Aquileia evidenzia gli stessi limiti delle testimonianze cisalpine: nonostante il consistente numero di abitazioni indagate, la possibilità di risalire a connessioni sicure fra contesti architettonici e apparati decorativi è il più delle volte un obiettivo difficilmente raggiungibile, a cui gli attuali filoni di ricerca si stanno dedicando.

Statistiche Download - Aggiungi a RefWorks
EPrint type:Book chapters
Anno di Pubblicazione:2012
More information:Per gentile concessione di Padova University Press (Padova). Le foto di reperti di proprietà dello Stato sono pubblicate su concessione del Ministero per i Beni e le Attività culturali, Soprintendenza per i Beni Archeologici del Friuli Venezia Giulia (Aut. del 24/02/2012, prot. n° 563/19). Tutti i diritti sono riservati. È vietata in tutto o in parte la riproduzione dei testi e delle illustrazioni.
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche > L-ANT/07 Archeologia classica
Struttura di riferimento:Dipartimenti > Dipartimento di Beni Culturali: archeologia, storia dell'arte, del cinema e della musica
Codice ID:5152
Depositato il:17 Sep 2012 16:14
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Download statistics

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record