Go to the content. | Move to the navigation | Go to the site search | Go to the menu | Contacts | Accessibility

| Create Account

Turchetto, Jacopo (2013) Cappadocia centro-meridionale (Turchia). Il sistema di viabilità antica in una terra di frontiera. [Ph.D. thesis]

Full text disponibile come:

[img]
Preview
PDF Document
50Mb

Abstract (english)

While considering the ancient road network of Anatolia, central and southern Cappadocia could very well have served as a major hub or pivotal area, and merits our special attention on account of its strategic importance both in the military and in the economic senses.
The whole district was, indeed, passed through by a series of roads, which effectively linked east and west, as well as south and north. The ‘southern’ directrix leading from Konya/Iconium to the Cilician Gates, running across the Çakıt Suyu valley, ensured smooth and easy communication between the Anatolian plateau and the Mediterranean shores of Cilicia. The ‘northern’ highway from Konya/Iconium to Aksaray/Colonia Arcilaida and Kayseri/Caesarea - which has at least been in use from the Achaemenid period to nowadays - connected the inner land to the eastern boundary of Anatolia and especially to the Euphrates district. Another historically important road from Kayseri/Caesarea to the Cilician Gates joined the former directrix to the latter, closing that sort of wide and hypothetical ‘road triangle’ - whose vertexes being Konya, Kayseri and the Cilician Gates – which has really characterised that frontier territory. This thesis tries to describe all that road system, which has been in use, even if in different ways, through time till nowadays.
The ancient road-tracks have been reconstructed by a renewed study of Greek, Roman and Byzantine literary and epigraphic sources, new archaeological data, new surveys conducted on-site and by remote sensing analysis. And all these have led to a reconsideration of the various hypotheses advanced by scholars with regard to the actual line taken by these arterial roads, and they have drawn us to propose a more congruous picture of the ancient road network which existed in this border territory that linked East and West.

Abstract (italian)

Nel quadro dell’antica viabilità dell’Anatolia, la Cappadocia centro-meridionale dovette rappresentare uno snodo importante, un’area privilegiata che merita una particolare attenzione in considerazione della sua rilevanza strategica, sia dal punto di vista militare che da quello economico.
L’intero comprensorio era effettivamente attraversato da una serie di arterie stradali che collegavano l’Oriente e l’Occidente, così come nord e sud. L’arteria ‘meridionale’, che da Konya/Iconium procedeva verso le Porte Cilicie, passando per la valle del Çakıt Suyu, dovette rappresentare da sempre una via di comunicazione facile e agevole tra l’altopiano anatolico e la fascia costiera mediterranea della Cilicia. Quella ‘settentrionale’, stesa tra Konya/Iconium, Aksaray/Colonia Arcilaida e Kayseri/Caesarea – che sembrerebbe essere stata sfruttata quanto meno da epoca achemenide – favoriva una connessione tra l’entroterra e il confine orientale dell’Anatolia e, specialmente, con il comprensorio attraversato dall’Eufrate. Una terza strada, storicamente rilevante, che andava da Kayseri/Caesarea fino alle Porte Cilicie, doveva poi unire quelle due direttrici, chiudendo in questo modo quell’ampio e ideale ‘triangolo stradale’, i cui vertici sono rappresentati da Konya, Kayseri e le Porte Cilicie, che dovette veramente condizionare quella terra di frontiera.
Questa tesi si propone di descrivere tutta quella rete stradale, costantemente utilizzata, anche se in termini differenti, nel corso del tempo.
In particolare, si è cercato di ricostruire i diversi tracciati stradali sulla base di una rinnovata analisi delle fonti greche, romane e bizantine (sia letterarie che epigrafiche), di nuovi dati di carattere archeologico, di ricognizioni in loco e dell’analisi da remote sensing. Tutto ciò ha portato ad una riconsiderazione delle diverse ipotesi precedentemente avanzate dagli studiosi circa l’effettivo percorso seguito da tutte quelle direttrici e ha permesso di delineare un’immagine più congrua dell’antica rete stradale di quella terra di frontiera che univa Oriente e Occidente.

Statistiche Download - Aggiungi a RefWorks
EPrint type:Ph.D. thesis
Tutor:Rosada, Guido
Ph.D. course:Ciclo 25 > Scuole 25 > STUDIO E CONSERVAZIONE DEI BENI ARCHEOLOGICI E ARCHITETTONICI > SCIENZE ARCHEOLOGICHE
Data di deposito della tesi:31 January 2013
Anno di Pubblicazione:31 January 2013
Key Words:Topografia antica; Archeologia del Paesaggio; Viabilità antica; Cappadocia; Asia Minore
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche > L-ANT/09 Topografia antica
Struttura di riferimento:Dipartimenti > Dipartimento di Beni Culturali: archeologia, storia dell'arte, del cinema e della musica
Codice ID:5957
Depositato il:14 Oct 2013 11:53
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Download statistics

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record