Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

| Crea un account

Volpe, G. - Buglione, A. - De Venuto, G. (2012) Lane, pecore e pastori in Puglia fra Tardoantico e Medioevo: novità dai dati archeozoologici. [Contributo in Libro] In: LA LANA NELLA CISALPINA ROMANA. Economia e Società. Studi in onore di Stefania Pesavento Mattioli. Atti del Convegno (Padova-Verona, 18-20 maggio 2011). Antenor Quaderni (27). Padova University Press, Padova, pp. 243-268. ISBN 978-8897385-30-1

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF - Versione pubblicata
4Mb

Abstract (inglese)

This paper deals with the bioarchaeological researches on ovine transhumance in Apulia from the Late Antiquity to the Medieval Age, with particular regard to the contribution of the zooarchaeological researches. By integrating historical, epigraphic, archaeological and bioarchaeological data it is now possible to re-enact the development and the characters of the sheep/goat movements and the transhumance products, such as wool and milk, from the 4th to the 15th c. A.D.
Archaeobotanical and archaeoantropological data indicate that Apulian landscape was characterized by uncultivated areas (woods, marshlands or pasture) from Roman to the Late Antique Ages; zooarchaeological analysis propose the continuity of sheep/goat breeding until the Middle Ages, in spite of some changes, with a prevalent and continuous wool production activity. In this way the study of faunal remains can integrate the knowledge by new evaluation elements such as the mortality and the periodical slaughtering, with regard to the identification of the species in a specific territorial context and the breeding purposes. Besides the mortality data also the sexual distinction is important; a constant element is the ovine prevalence in the sheep/goat flock composition. Taking into consideration the pastoral practice from the Late Antiquity to the Middle Ages it is possible to pick out some elements that are compatible with a transhumant management of the flocks, such as a general staging post of the size on medium-big one and the above average recorded in other Italian and European sites.

Abstract (italiano)

Il contributo proposto si concentra sulle ricerche bioarcheologiche, e in particolare archeozoologiche, condotte dal Dipartimento di Scienze Umane dell’Università di Foggia e finalizzate allo studio dell’allevamento transumante ovino in Puglia fra Tardoantico e Medioevo. Integrando i dati storici, epigrafici, archeologici e bioarcheologici si stanno individuando nuovi strumenti di indagine per il riconoscimento e l’analisi dei caratteri, dello sviluppo e dei prodotti della transumanza fra il IV e il XV secolo. Lo studio dei resti faunistici può, infatti, apportare, alla ricerca, nuovi elementi di valutazione, quali la mortalità e l’abbattimento periodico degli animali, l’identificazione delle specie in uno specifico contesto territoriale e le loro finalità di allevamento, la prevalenza degli ovini nella composizione delle greggi. È quindi possibile proporre, sulla base delle analisi archeozoologiche, una continuità dell’allevamento caprovino pugliese fino al Medioevo, con una prevalente e continua attività produttiva laniera, pur registrandosi, su lungo periodo, variazioni e peculiarità. Si possono, inoltre, evidenziare alcuni elementi che sono compatibili con la gestione transumante delle greggi, come ad esempio una costante propensione all’abbattimento in età adulta per finalità laniere e carnee e un generale assestamento delle taglie su dimensioni medio-grandi e superiori alla media registrata in altri siti italiani ed europei.

Statistiche Download - Aggiungi a RefWorks
Tipo di EPrint:Contributo in Libro
Anno di Pubblicazione:Ottobre 2012
Parole chiave (italiano / inglese):Volpe, Buglione, De Venuto, Lana, Cisalpina romana, Puglia, transumanza, archeozoologia
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche > L-ANT/08 Archeologia cristiana e medievale
Struttura di riferimento:Dipartimenti > Dipartimento di Beni Culturali: archeologia, storia dell'arte, del cinema e della musica
Codice ID:6004
Depositato il:28 Feb 2013 09:44
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Download statistics

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record