Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

| Crea un account

Rinaldi, R. - Bosi, G. - Benatti, A. - Bandini Mazzanti, M. (2012) La coltura della Reseda Biondella. Un primato nell'€™area di Mutina? [Contributo in Libro] In: LA LANA NELLA CISALPINA ROMANA. Economia e Società. Studi in onore di Stefania Pesavento Mattioli. Atti del Convegno (Padova-Verona, 18-20 maggio 2011). Antenor Quaderni (27). Padova University Press, Padova, pp. 297-302. ISBN 978-8897385-30-1

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF - Versione pubblicata
1382Kb

Abstract (inglese)

The Ex Cassa di Risparmio site is a reclaimed channel - first Imperial age - located in the center of the city of Modena and it is unique in Emilia Romagna for the archaeobotanical information provided on urban area. The study of seeds/fruits remains produced a framework which can be considered representative for reconstructing the vegetal environment of Mutina at the moment of maximum splendor of the Roman empire and of the city; some species appeared particularly worthy of insights, such as weld - Reseda luteola L., grass species that produces a very stable yellow pigment used since ancient times for dyeing fabrics like wool, linen and silk. The abundance of seeds found in the drained canal suggests agricultural practices implemented in peri-urban area of the city and presumably related to the economy of this prosperous Roman colony. Agriculture should have been a strong element of its economy in addition to ceramic production, sheep farming and the textile industry.

Abstract (italiano)

Il sito romano del canale della ex Cassa di Risparmio di Modena rappresenta un unicum per l'€™Emilia Romagna per le informazioni archeobotaniche fornite su un territorio urbano.
Lo studio dei reperti carpologici ha fornito molte informazioni paletnobotaniche sulle attività dell'€™uomo, fornendo un quadro che si può ritenere rappresentativo per ricostruire l'€™ambiente di Mutina nel momento di massimo fulgore dell'Impero e della città. Tra le evidenze più significative emerge l'™inusuale abbondanza (1625 semi) di Reseda luteola L., specie euroasiatica naturalizzata nell'area mediterranea. R. luteola E' la pianta classica per ottenere il colore giallo. L'€™abbondanza del ritrovamento, compatibile con le modalità  di raccolta della pianta che deve avvenire alla maturazione dei frutti, quando il pigmento è più abbondante, suggerisce pratiche colturali attuate nell'area peri-urbana modenese e presumibilmente collegate all'economia di questa fiorente colonia romana. Infatti, nonostante Mutina sia spesso ricordata per le attività  agricole e per la produzione ceramica, aveva anche come elementi forti della sua economia l'™allevamento ovino e il settore tessile.

Statistiche Download - Aggiungi a RefWorks
Tipo di EPrint:Contributo in Libro
Anno di Pubblicazione:Ottobre 2012
Parole chiave (italiano / inglese):Rinaldi, Bosi, Benatti, Bandini Mazzanti, Lana, Cisalpina romana, Modena, Abruzzo, Basilicata, tintura, analisi carpologica
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche > L-ANT/07 Archeologia classica
Struttura di riferimento:Dipartimenti > Dipartimento di Beni Culturali: archeologia, storia dell'arte, del cinema e della musica
Codice ID:6007
Depositato il:27 Feb 2013 14:51
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Download statistics

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record