Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

| Crea un account

Busana, M.S. - Cottica, D. - Basso, P. (2012) La lavorazione della lana nella Venetia. In: LA LANA NELLA CISALPINA ROMANA. Economia e Società. Studi in onore di Stefania Pesavento Mattioli. Atti del Convegno (Padova-Verona, 18-20 maggio 2011). Antenor Quaderni (27). Padova University Press, Padova, pp. 383-433. ISBN 978-8897385-30-1

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF - Versione pubblicata
8Mb

Abstract (inglese)

This paper presents the results of a project of the University of Padua, coordinated by Maria Stella Busana, focused on the census of the archaeological artefacts related to the processing of wool in Roman times, in order to clarify diachronically the technological, organizational and social aspects.
The study has been completed, until now, recording data in a database linked to a GIS, in the provinces of Brescia, Verona, Vicenza and Padua, where have been classified more than 1000 records, belonging to major classes of tools used in different stages of the woollen industry (shears, bobbins, spindles, hooks, spindle whorls and loom weights, are the most numerous). The analysis pays particular attention to those aspects that could have a close relationship with the use of the artefacts, such as their weight and morphometric characteristics, their wear, and their decorations. Despite this systematic approach, there remains some doubt regarding the recognition and interpretation of some classes of materials: the shears can sometimes be confused with scissors used for other purposes, and it is equally difficult to recognize the spindles and bobbins, if found in a fragmentary state. Other problems concern loom weights that might have had other functions. In any case a complete analysis of the artefacts, along with their site contexts and geographical distribution, permits the fomulation of hypotheses about the economic vocations of different territories, the organization of economic activities, the comparison with earlier cultural traditions and the symbolic value of particular objects.

Abstract (italiano)

Il contributo a tre voci presenta i risultati di un progetto di Ateneo dell’Università di Padova, coordinato da Maria Stella Busana, mirato al censimento degli indicatori archeologici riconducibili alla lavorazione della lana in età romana, al fine di chiarirne, in chiave diacronica, aspetti tecnologici, organizzativi e sociali. L’indagine è stata finora completata, mediante la registrazione dei dati in un database collegato ad un GIS, nelle province di Brescia, Verona, Vicenza e Padova, dove si sono individuati più di 1000 reperti, appartenenti alle principali classi di strumenti utilizzati nelle diverse fasi della lavorazione (cesoie, rocche, fusi, uncini, fusarole e pesi da telaio, i materiali di gran lunga più numerosi).
Nell’analisi viene prestata particolare attenzione a quegli aspetti che con l’uso potevano avere una stretta relazione, come le caratteristiche morfometriche e ponderali dei manufatti, le loro usure, le eventuali decorazioni; nonostante l’approccio sistematico, per talune di queste classi le questioni relative al riconoscimento e all’interpretazione restano problematiche: le cesoie da tosatura si possono talora confondere con forbici utilizzate per altri scopi, i fusi e le rocche, se rinvenuti in stato frammentario, sono di difficile riconoscimento, i pesi da telaio dovettero svolgere anche altre funzioni, ancora parzialmente da capire. In ogni caso un’analisi complessiva dei materiali, correlata ai contesti di rinvenimento e alla distribuzione geografica degli stessi, permette di avanzare tutta una serie di ipotesi relative alle vocazioni economiche dei diversi territori, all’organizzazione delle attività economiche, al rapporto con le tradizioni culturali precedenti, al valore simbolico di certi oggetti.

Statistiche Download - Aggiungi a RefWorks
Tipo di EPrint:Contributo in Libro
Anno di Pubblicazione:Ottobre 2012
Parole chiave (italiano / inglese):Lana, Cisalpina romana, Busana, Cottica, Basso, Venetia, Brescia, Verona, Vicenza, Padova, tosatura, filatura, tessitura
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche > L-ANT/07 Archeologia classica
Struttura di riferimento:Dipartimenti > Dipartimento di Beni Culturali: archeologia, storia dell'arte, del cinema e della musica
Codice ID:6023
Depositato il:27 Feb 2013 10:01
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Download statistics

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record