Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

| Crea un account

Gini, Francesco (2014) Goce precise non-gravitational force modeling for POD applications. [Tesi di dottorato]

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF
42Mb

Abstract (inglese)

GOCE was launched in 2009 at 250 km altitude to recover Earth’s static gravity field. As part of the GOCE-Italy project, we carried out the precise modeling for the radiation pressure and the aerodynamic effects on this satellite. This analysis has been performed to reduce the mismodeling of the non-gravitational forces, in order to be able to estimate the ocean tides parameters from the LEO satellites orbital perturbation.
A new software ARPA (Aerodynamics and Radiation Pressure Analysis), which takes advantage of the raytracing technique, has been designed and developed to accurately model the non-gravitational perturbations.
ARPA can compute the Solar Radiation Pressure (SRP), Earth Radiation Pressure (ERP), the spacecraft Thermal Re-Radiation (TRR) and the aerodynamic forces and torques acting on any satellite with a high level of accuracy. The adopted methodologies and procedure are presented in this thesis, and the results of the tests on GOCE are illustrated and discussed.
The NAPEOS (NAvigation Package for Earth Observation Satellites) software, developed and maintained at ESA/ESOC, was upgraded to make use of the new ARPA inputs and adopted to perform the tests on GOCE. The tests were performed on 30 consecutive daily arcs, starting at the beginning of the GOCE science phase on 1st November 2009. The results for the radiation test cases show a significant reduction of the empirical accelerations, especially in the cross-track direction, of about the 20% for the SRP, 12% for the ERP albedo, 13% for the ERP infrared and 20% for the TRR with respect to the standard NAPEOS force modeling (cannon-ball).
For the aerodynamics, an important reduction of the post-fit RMS from 7.6 to 7.3 mm has been observed with the new ARPA model, and the a reduction from 4.6 to 4.2 cm of the distance of the orbits computed with ARPA from the official reduced-dynamics GOCE orbits (Precise Science Orbit) has been computed.
The obtained results confirm the goodness of the modeling and techniques of ARPA for all the non-gravitational perturbations computed for GOCE.
Even though the results are presented for the GOCE satellite, the new technique and software are adaptable to satellite of any shape, whether in Earth-bound orbit, or orbiting another planet, or cruising in interplanetary space.

Abstract (italiano)

GOCE è stato lanciato nel 2009, ad un'altezza di 250 km per recuperare il campo gravitazionale statico terrestre. Nell'ambito del progetto GOCE-Italy, abbiamo effettuato la modellazione precisa per la pressione di radiazione e gli effetti aerodinamici su questo satellite. Questa analisi è stata compiuta per ridurre il mismodeling delle forze non gravitazionali, per poter stimare i parametri di marea tramite perturbazioni orbitali dei satelliti LEO.
Un nuovo software ARPA (Analisi Aerodinamica e di Pressione di Radiazione), che sfrutta la tecnica del raytracing, è stato progettato e sviluppato per modellare accuratamente le forze e le coppie che agiscono su un satellite, dovute alle perturbazioni non gravitazionali.
ARPA può calcolare la pressione di radiazione solare (SRP), la pressione di radiazione terrestre, la pressione di radiazione termica emessa dal satellite (TRR ) con un alto livello di precisione. Le metodologie e le procedure adottate sono presentate in questa tesi, ed i risultati dei test su GOCE sono illustrati e discussi.
Il software NAPEOS (NAvigation Package for Earth Observation Satellites), sviluppato e mantenuto a ESA/ESOC, è stato aggiornato per poter usufruire dei nuovi input ARPA ed è stato adottato per eseguire i test su GOCE. I test sono stati effettuati su 30 archi giornalieri consecutivi, a partire dall'inizio della fase scientifica di GOCE, il 1 Novembre 2009. I risultati per i test di radiazione mostrano una significativa riduzione delle accelerazioni empiriche, soprattutto nella direzione trasversale (cross-track), di circa il 20% per la componente di SRP, 12% per l' albedo ERP, 13% per l' infrarosso ERP e 20% per la TRR, rispetto ai modelli standard di NAPEOS (modello a palla di cannone).
Per l'aerodinamica, è stata osservata una riduzione significative del post-fit RMS da 7.6 7.3 mm con il nuovo modello ARPA, e una riduzione da 4.6 a 4.2 cm della distanza delle orbite calcolate con ARPA dalle orbite ufficiali a dinamica ridotta di GOCE (Precise Science Orbit).
I risultati ottenuti confermano la bontà della modellazione e delle tecniche di ARPA per tutte le perturbazioni non gravitazionali calcolate per GOCE.
Anche se i risultati sono presentati per il satellite GOCE, la nuova tecnica e il nuovo software sono adattabili a satelliti di qualsiasi forma, sia in orbita attorno alla Terra, o in orbita intorno a un altro pianeta, o in crociera nello spazio interplanetario.

Statistiche Download - Aggiungi a RefWorks
Tipo di EPrint:Tesi di dottorato
Relatore:Casotto, Stefano
Dottorato (corsi e scuole):Ciclo 26 > Scuole 26 > SCIENZE TECNOLOGIE E MISURE SPAZIALI > ASTRONAUTICA E SCIENZE DA SATELLITE
Data di deposito della tesi:27 Gennaio 2014
Anno di Pubblicazione:27 Gennaio 2014
Parole chiave (italiano / inglese):Precise orbit determination, POD, non-gravitational modeling, radiation pressure, SRP, ERP, TRR, aerodynamics, NAPEOS, ARPA
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 02 - Scienze fisiche > FIS/05 Astronomia e astrofisica
Area 09 - Ingegneria industriale e dell'informazione > ING-IND/05 Impianti e sistemi aerospaziali
Struttura di riferimento:Centri > Centro Interdipartimentale di ricerca di Studi e attività  spaziali "G. Colombo" (CISAS)
Codice ID:6400
Depositato il:14 Nov 2014 09:23
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Download statistics

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record