Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

| Crea un account

Pezzuolo, Andrea (2014) Potenzialità e prospettive dell' Agricoltura Conservativa nel territorio Veneto. [Tesi di dottorato]

Full text disponibile come:

[img]Documento PDF
Tesi non accessible fino a 31 Dicembre 2017 per motivi correlati alla proprietà intellettuale.
Visibile a: nessuno

5Mb

Abstract (inglese)

Degradation processes of agricultural soils are internationally well known and widespread. Among the others, one of the main causes of such phenomenon is soil-tillage: indeed it can compromise the quality of the soil exposing it to considerable fertility loss.
Over the years, intensive plowing and deep tillage in general have led to significant degradation of soil structure, worsening of infiltration capacity, soil-compaction and reduction in organic matter content. Such effects have eventually led to important impact on the biological soil-activity.
On the basis of these considerations, supported by Political European Agriculture and by the scientific world, Veneto Region was the first Italian region to draw within the Rural Development Program 2007-2013 a specific action (PSR - Misura 214/i) to promote agro-compatible management of agricultural lands. This action is aimed to change soil management, overcoming conventional agro-system approach and favoring attitudes inspired by or typical of natural ecosystems. Compared with other PSR actions mainly devoted to modify and correct existing conventional agriculture practices, misura (214/i) allows enhancement of dynamic physical-chemical and biological positive effects especially in soil through maintenance of crop residue on surface and no-tillage.
The present research activity deals with a thorough analysis of the 214/i action. In particular research has been carried out, at Veneto Agricoltura farms, focusing into agronomic and crop aspects: monitoring of the emergency phases of corn and soybeans crops, evaluation of their damage from pests and evolution of soil compaction by penetrometer analysis.
In support of field activities, eight farms adherent to the measure 214/i located in the provinces of Rovigo, Treviso and Venice were monitored in order to evaluate the influence of the action from the energy and carbon balance point of view.
The two research activities, synergically provided a comprehensive data set for effective implementation of the predictive model SALUS, which allowed evaluation in terms of production and energy sustainability application of the action in the medium term (up to 2015) and in the long run (up to 2025).

Abstract (italiano)

I processi di degrado dei suoli agricoli sono oramai noti e diffusi a livello mondiale. Tra le principali cause, un peso rilevante è assunto dalle pratiche di lavorazione del terreno che ne compromettono le peculiarità e li espongono maggiormente a perdite di fertilità . Negli anni, infatti, l’utilizzo intensivo di tecniche con inversione degli strati ha portato a importanti degradazioni della struttura, inducendo a un generale peggioramento della capacità di infiltrazione, fenomeni di intenso compattamento e a una riduzione del tenore di sostanza organica con forti ripercussioni sull'attività biologica e microbiologica.
Alla luce di queste considerazioni, fortemente supportate sia dalle Politiche Agricole Europee che dal mondo scientifico, la Regione Veneto è stata la prima realtà italiana a predisporre nell' ambito del suo Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 una specifica misura (214/i) per promuovere una gestione agro-compatibile delle superfici agricole. Fra le diverse Sottomisure, quella dedicata all’agricoltura conservativa (214/i - Azione 1) tende a modificare il suolo attraverso percorsi in parte diversi da quelli dell’agrosistema convenzionale e più simili a quelli tipici degli ecosistemi naturali. Il mantenimento in superficie del residuo colturale e la preservazione del profilo del terreno che esclude la possibilità di eseguire anche un solo parziale interramento, genera dinamiche chimico-fisiche e soprattutto biologiche sul e nel suolo diverse rispetto alle altre Sottomisure dedicate per lo più a correttivi di una agricoltura più convenzionale.
Un’approfondita analisi di questa sottomisura agro-ambientale del PSR ha rappresentato la principale attività di ricerca. In particolar modo, presso le principali aziende pilota di Veneto Agricoltura, si è eseguito un diretto controllo delle tematiche agronomico - colturali quali il monitoraggio delle fasi di emergenza delle colture di mais e soia con valutazione dei relativi danni da fitofagi e l'evoluzione del compattamento del terreno mediante analisi penetrometrica.
Inoltre, a supporto delle attività di campo è stata eseguita un'attività di monitoraggio aziendale condotta presso otto aziende agricole aderenti alla misura situate nelle provincie di Rovigo, Treviso e Venezia al fine di valutare l’influenza della misura 214/i - Azione 1 da un punto di vista energetico e del bilancio del carbonio.
Le due attività , tra loro sinergiche, affiancate dall’utilizzo del modello previsionale SALUS ha permesso di valutare in termini produttivi ed energetici la sostenibilità applicativa della misura nel medio periodo fino al 2015 e nel lungo periodo fino al 2025.

Aggiungi a RefWorks
Tipo di EPrint:Tesi di dottorato
Relatore:Sartori, Luigi
Correlatore:Furlan, Lorenzo
Dottorato (corsi e scuole):Ciclo 26 > Scuole 26 > TERRITORIO, AMBIENTE, RISORSE E SALUTE
Data di deposito della tesi:28 Gennaio 2014
Anno di Pubblicazione:31 Gennaio 2014
Parole chiave (italiano / inglese):Agricoltura Conservativa / Conservative Agriculture non lavorazione / no-tillage cambiamenti climatici/ climate change bilancio energetico/ energy balance emissioni di CO2/ CO2 emission
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 07 - Scienze agrarie e veterinarie > AGR/09 Meccanica agraria
Struttura di riferimento:Dipartimenti > Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-Forestali
Codice ID:6470
Depositato il:28 Apr 2015 17:29
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record