Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

| Crea un account

Gamba, Giulia (2014) Metafisica e scienze nel pensiero di Henri Bergson. [Tesi di dottorato]

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF
2291Kb

Abstract (inglese)

This research has been inspired by the development of a central aspect in the work of Henri Bergson, namely the relationship of his philosophical thought with the sciences. This study intends to analyze the foundational features and the main nodal points of said relationship, in order to examine its effect on Bergson’s conception of philosophy.
Two separate but connected dimensions have been considered concerning the link between Bergson’s philosophy and scientific knowledge. In the first part, the analysis is directed toward the general characterization of science that emerges from theoretical and methodological considerations (such as those included in the work La pensée et le movement). In the second part, Bergson’s work has been studied in its three major stages and each one is examined in its relation with the specific scientific field it considers: Matière et mémoire with psychology, L’évolution créatrice with biology, Les deux sources de la morale et de la religion with social sciences.
Through methodological writings and monographs this study highlights that Bergson’s view of the relationship between philosophy and science is not without ambivalence but that, ultimately, Bergson’s critique is paralleled by his understanding that a requalification of science is necessary for his construction of “positive metaphysics”.
This work has therefore focused on aspects which, although not immediately related to the idea of philosophy theorized by Bergson, nevertheless characterize his practicing of philosophy. These aspects integrate his philosophy with a critique of scientific and metaphysical knowledge, and with a problematization of the statute of knowledge and its transformations.
In analyzing these epistemological issues, one finds that Bergsonian thought intersects and reflects the scientific and philosophical debate taking place in France at the turn of the 19th century, from matters of scientific pragmatism to those raised by emerging fields of knowledge and scientific models.

Abstract (italiano)

La presente ricerca ha preso le mosse dalla valorizzazione di un aspetto centrale nell’opera di Henri Bergson, quello del rapporto con le scienze. Essa ha inteso analizzare i caratteri costitutivi e gli snodi principali di tale rapporto, allo scopo di far emergere le sue ricadute sulla concezione bergsoniana della filosofia.
Si sono considerati due livelli differenti ma connessi del confronto bergsoniano con il sapere scientifico: nella Prima parte l’analisi si è rivolta alla caratterizzazione generale della scienza, che emerge dalle riflessioni di natura teorica e metodologica presenti nell’opera bergsoniana (per esempio quelle contenute negli scritti de La pensée et le mouvant); nella Seconda parte, invece, si è preso in esame il lavoro concretamente svolto da Bergson in tre tappe principali della sua opera, ciascuna delle quali si confronta con un ambito scientifico determinato: Matière et mémoire con la psicologia, L’évolution créatrice con le scienze biologiche e Les deux sources de la morale et de la religion con le scienze sociali.
Lo studio ha messo in luce che, sia negli scritti metodologici sia nelle opere monografiche considerate, la relazione tra la filosofia e la scienza presenta caratteri di ambivalenza ma che, in ultima istanza, la critica condotta da Bergson è indissociabile da una riqualificazione della scienza come sapere necessario alla costruzione della “metafisica positiva”.
Il lavoro ha quindi insistito su aspetti che, sebbene non siano immediatamente riconducibili all’idea di filosofia teorizzata da Bergson, caratterizzano nondimeno la sua “pratica” filosofica, integrandola con un’istanza di critica della conoscenza, sia scientifica che filosofica, e con una problematizzazione dello statuto del sapere e delle sue trasformazioni.
È attraverso queste poste in gioco epistemologiche che il pensiero bergsoniano incrocia e riflette il dibattito scientifico e filosofico francese a cavallo tra Otto e Novecento, dal pragmatismo scientifico alle questioni sollevate dall’emergere di nuovi saperi e di nuovi modelli di scientificità.

Statistiche Download - Aggiungi a RefWorks
Tipo di EPrint:Tesi di dottorato
Relatore:Rametta, Gaetano
Dottorato (corsi e scuole):Ciclo 26 > Scuole 26 > FILOSOFIA
Data di deposito della tesi:30 Gennaio 2014
Anno di Pubblicazione:29 Gennaio 2014
Parole chiave (italiano / inglese):Bergson metafisica scienze / Bergson metaphysics sciences
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche > M-FIL/06 Storia della filosofia
Struttura di riferimento:Dipartimenti > Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata
Codice ID:6639
Depositato il:14 Nov 2014 08:45
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Download statistics

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record