Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

| Crea un account

Mameli, Beatrice (2014) Wylde and Wode, Wild Madness in Middle English Literature. [Tesi di dottorato]

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF
3349Kb

Abstract (inglese)

In this thesis, some episodes of wild madness in Middle English romance are analysed. Some knights, such as Lancelot, Tristan, Ywain and Partonope, experience this insanity generally as a consequence of a dramatic event in their love life. This wild madness presents precise characteristics: the mad knights tend to prefer wild and secluded environments – like the forest – they give up their clothes, alter their diet and are extremely aggressive. It has been suggested that these episodes might be influenced by the Biblical precedent of Nebuchadnezzar. It has also been noted that these madmen share some of the traits of the woodwose, or wild man, a popular figure in medieval folklore. These episodes, however, seem to contain possible references also to the medical theories, the laws and the customs of the time. Besides, the context of chivalric adventures and courtly love in which these protagonists act implied a strong frame of canons and conventions which needed to be respected. This dissertation focuses above all on Middle English texts, like Malory's Le Morte Darthur, Ywain and Gawain, and Partonope de Blois, but also the French versions of these works are occasionally taken into account.

Abstract (italiano)

In questa tesi vengono analizzati alcuni episodi di follia selvaggia nel romanzo medio inglese. Alcuni cavalieri, come Lancillotto, Tristano, Ivano e Partonope, vengono colpiti da questa pazzia selvaggia in genere a seguito di un evento drammatico nella sfera amorosa. Questo tipo di follia presenta delle precise caratteristiche: i cavalieri pazzi hanno la tendenza a prediligere ambienti selvaggi e solitari, come la foresta; essi inoltre, si spogliano delle proprie vesti, alterano la loro dieta e divengono estremamente aggressivi. Si ipotizza che questi episodi siano stati influenzati dal precedente biblico di Nabucodonosor. Si è notato inoltre che alcuni di questi folli presentano alcuni tratti comuni anche al woodwose, l'uomo selvaggio, una figura molto diffusa nel folklore medievale. Questi episodi, tuttavia, sembrano contenere dei possibili riferimenti anche a teorie mediche e a leggi e costumi dell'epoca. Inoltre, il contesto di avventure cavalleresche e di amor cortese in cui agiscono i protagonisti presuppone una forte cornice di canoni e convenzioni che doveva necessariamente venir rispettata. La tesi si concentra soprattutto su testi in medio inglese, come Le Morte Darthur di Malory, Ywain and Gawain e Partonope de Blois, ma occasionalmente anche le versioni francesi di queste opere vengono prese in considerazione.

Statistiche Download - Aggiungi a RefWorks
Tipo di EPrint:Tesi di dottorato
Relatore:Petrina, Alessandra
Dottorato (corsi e scuole):Ciclo 26 > Scuole 26 > SCIENZE LINGUISTICHE, FILOLOGICHE E LETTERARIE > FILOLOGIE E LETTERATURE CLASSICHE E MODERNE
Data di deposito della tesi:13 Febbraio 2014
Anno di Pubblicazione:2014
Parole chiave (italiano / inglese):Arthurian, madness, medieval, insanity, knight, Lancelot, Ywain, Tristan, Partonope, woodwose, wild man, forest, wood, medieval medicine, medieval laws, pazzia, follia, medievale, Lancillotto, Tristano, Ivano, uomo selvaggio, bosco, foresta, medicina medievale, diritto medievale
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche > L-LIN/10 Letteratura inglese
Struttura di riferimento:Dipartimenti > Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari
Codice ID:6865
Depositato il:19 Mag 2015 17:46
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Download statistics

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record