Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

| Crea un account

Inclán Luna, Diego Javier (2015) Landscape dynamics of tachinid parasitoids. [Tesi di dottorato]

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF
6Mb

Abstract (inglese)

Habitat fragmentation and the intensification of agricultural landscapes are among the main drivers affecting parasitoid diversity. Although many empirical and theoretical studies have elucidated the effects of these processes on populations and communities of parasitoids, the majority of the research has been focused on specialized groups of hymenopterans. In this study the highly-diverse group of tachinid parasitoids (Diptera: Tachinidae) was considered as an alternative model system to test the effects of landscape fragmentation and agricultural intensification on the third trophic level.
The effects of habitat fragmentation are evaluated in Chapter II. This chapter evaluates the relative importance of habitat loss, decrease of connectivity and their potential interaction on tachinid diversity. This chapter shows that the reduction of habitat area and the loss of connectivity significantly interacted, suggesting that management practices aimed to mitigate the negative effect of habitat fragmentation need to consider the connectivity in the surrounding landscape.
In the following chapters, diverse components of the intensification of agricultural landscapes were evaluated. In Chapter III, the diversity of tachinids was examined in relation to farm management (organic vs. conventional) at different spatial scales. This study shows that organic management improved the diversity of tachinids at both the local and landscape scales but only in arable crops while the effect in grasslands was neutral. Thus, any attempt to enhance parasitoid diversity needs to consider the local farming system in relation to the agricultural management in the surrounding landscape.
In Chapters IV and V the spatial dynamics and movement of parasitoids between crop and non-crop habitats were evaluated. These chapters show that the spillover of tachinid parasitoids was favored by the low contrast in habitat structure between the crop and non-crop habitats. The highest spillover of parasitoids to arable land was found from herbaceous semi-natural habitats, while woody structure reduced the exchange of individuals between arable crop and non-crop habitats. Finally, in Chapters V and VI the effects of different field margins to enhance farmland biodiversity were examined. The results from these chapters demonstrate that the positive effect of field margins to enhance the diversity of tachinids was related to the type and complexity of these semi-natural habitats. This research provides new insights into the consequences of landscape changes on the diversity of a key functional group that has been long overlooked in ecological and conservation studies. The results will provide guidelines to implement conservation measures to halt or reduce biodiversity loss of this important group of parasitoids.

Abstract (italiano)

La frammentazione degli habitat e l’intensificazione dell’agricoltura sono riconosciuti tra i principali fattori che incidono negativamente sulla diversità dei parassitoidi. Nonostante numerosi studi hanno confermato questa tendenza, la gran parte di essi si è concentrata sugli imenotteri parassitoidi. Questa tesi si concentra invece sui tachinidi (Diptera: Tachinidae), considerati come sistema modello alternativo per testare gli effetti della frammentazione del paesaggio e dell’agricoltura intensiva sul terzo livello trofico.
In particolare, gli effetti della frammentazione degli habitat sono descritti nel Capitolo II, dove viene valutata l’importanza relativa della perdita dell’habitat, la diminuzione della connettività e la loro potenziale interazione nell’influenzare la diversità dei tachinidi. I risultati dimostrano che la riduzione dell’area e la perdita di connettività dell’habitat interagiscono significativamente, evidenziando che le pratiche di gestione finalizzate a mitigare gli effetti negativi della frammentazione dell’habitat non possono prescindere dal prendere in considerazione la connettività con il paesaggio circostante.
Nei capitoli successivi sono stati invece valutati vari impatti connessi all’intensificazione dell’agricoltura. Nel Capitolo III è stato esaminato come la gestione delle aziende agricole (biologica vs. convenzionale) possa influenzare la diversità dei tachinidi a diverse scale spaziali. I risultati dimostrano che la gestione biologica ha un effetto positivo sulla diversità di tachinidi sia a scala locale sia a livello di paesaggio, ma solamente nel caso dei seminativi mentre le praterie non ricevono nessun beneficio dall’agricoltura biologica. Quindi qualsiasi tipo di intervento per migliorare la diversità dei parassitoidi deve considerare il sistema di gestione agricolo locale in relazione al paesaggio circostante.
Nei Capitoli IV e V sono state trattate le dinamiche spaziali di spostamento dei parassitoidi tra ambienti coltivati e ambienti naturali. Questi capitoli dimostrano che il movimento dei tachinidi è stato favorito dalla bassa differenziazione strutturale dei due ambienti. Lo scambio di individui più elevato si è avuto dal margine erbaceo mentre il margine caratterizzato dalla presenza delle siepi riduce lo scambio di individui tra i due ambienti. Infine, nei Capitoli V and VI è stato valutato l’effetto di diverse tipologie di margine dei terreni agricoli sulla biodiversità. I risultati ottenuti da questi capitoli dimostrano che gli effetti positivi della presenza di margini semi-naturali sulla diversità dei tachinidi siano correlati alla tipologia e alla complessità degli habitat.
Questa tesi fornisce nuove informazioni su come i cambiamenti a livello di paesaggio influenzano la diversità di un gruppo funzionale chiave che è stato per lungo tempo poco considerato negli studi di ecologia e conservazione. I risultati potranno essere utilizzati per definire e implementare innovative misure di conservazione e mitigazione degli impatti considerati.

Statistiche Download - Aggiungi a RefWorks
Tipo di EPrint:Tesi di dottorato
Relatore:Marini, Lorenzo
Correlatore:Cerretti, Pierfilippo - Battisti, Andrea
Dottorato (corsi e scuole):Ciclo 27 > scuole 27 > SCIENZE DELLE PRODUZIONI VEGETALI
Data di deposito della tesi:29 Gennaio 2015
Anno di Pubblicazione:29 Gennaio 2015
Parole chiave (italiano / inglese):Tachinidae, Habitat fragmentation, Agricultural intensification, Diversity, Parasitoids, Landscape
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 07 - Scienze agrarie e veterinarie > AGR/11 Entomologia generale e applicata
Struttura di riferimento:Dipartimenti > Dipartimento di Agronomia Animali Alimenti Risorse Naturali e Ambiente
Codice ID:7731
Depositato il:12 Nov 2015 16:27
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Download statistics

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record