Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

| Crea un account

Didonè, Alessandra (2015) La pittura romana nella Regio X: dalla schedatura informatizzata all'analisi degli aspetti artistici e culturali. [Tesi di dottorato]

Full text disponibile come:

[img]Documento PDF
Tesi non accessible fino a 30 Gennaio 2018 per motivi correlati alla proprietà intellettuale.
Visibile a: nessuno

86Mb

Abstract (inglese)

The study is part of the TECT project, which originated from the collaboration between research groups of the universities of Padova and Bologna. The goal is the creation of a database to systematically record the presence of Roman wall paintings in Cisalpine Gaul.
This research aims to analyze and examine all the Roman wall-paintings that have been recovered in Regio X, ranging from the 2nd century BC to the 4th century AD, using the database and the glossary developed for the TECT project.
The study aims to test the database through processing data which had never been analysed as a whole. This systematic classification was the prerequisite to highlight the specificity of the artistic production of the region. Indeed it was possible to stress the original traits of this production and also to identify its relations with others areas, particularly with central Italy and with transalpine regions.

Abstract (italiano)

La presente ricerca si inserisce nel progetto TECT, nato dalla sinergia tra le Università di Padova e di Bologna, rivolto alla creazione di una banca dati della documentazione pittorica dell'area cisalpina. Servendosi dello strumento informatico e del glossario terminologico elaborato nell'ambito del progetto, di cui la scrivente è stata parte attiva, la ricerca è consistita nella catalogazione informatizzata delle pitture messe in luce nella Regio X all'interno di un arco cronologico esteso tra il II sec. a.C. e il IV sec. d.C. L'obiettivo è stato quello di verificare la validità della banca dati, che nel panorama nazionale si rivela uno strumento innovativo, raccogliendo e mettendo in sistema una mole di dati che non era mai stata analizzata complessivamente. La catalogazione sistematica delle attestazioni pittoriche ha costituito il presupposto indispensabile per far luce sulla specificità della produzione pittorica della regione, della quale sono stati indagati i caratteri di originalità e, al contrario, quelli che hanno permesso di individuare rapporti con altre aree geografiche, in particolare con l'area centro-italica, imprescindibile termine di confronto per abbondanza di documentazione, ma anche con le aree limitrofe transalpine e altoadriatiche

Aggiungi a RefWorks
Tipo di EPrint:Tesi di dottorato
Relatore:Salvadori, Monica
Dottorato (corsi e scuole):Ciclo 27 > scuole 27 > STUDIO E CONSERVAZIONE DEI BENI ARCHEOLOGICI E ARCHITETTONICI
Data di deposito della tesi:01 Febbraio 2015
Anno di Pubblicazione:01 Febbraio 2015
Parole chiave (italiano / inglese):pittura romana, banca dati, archeologia romana, Regio X Roman wall-painting, database, roman archaeology, Northern Italy
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche > L-ANT/03 Storia romana
Struttura di riferimento:Dipartimenti > Dipartimento di Beni Culturali: archeologia, storia dell'arte, del cinema e della musica
Codice ID:7878
Depositato il:09 Nov 2015 10:15
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record