Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

| Crea un account

Hasic, Anida (2016) La tensione tra interiore ed esteriore. Studio attorno all'idea di securitas in Seneca. [Tesi di dottorato]

Full text disponibile come:

[img]Documento PDF
Tesi non accessible fino a 01 Febbraio 2019 per motivi correlati alla proprietà intellettuale.
Visibile a: nessuno

1600Kb

Abstract (inglese)

This research reconstructs the value of the concept of securitas in Seneca's thought with the aim to show its centrality and the organic nature of its development both from a conceptual point of view and from the point of view of the history of ideas. Therefore the interior and the exterior dimensions of the notion and their mutual implications are analyzed: securitas is examined in its interior psychological dimension in the context of moral progress, subsequently the importance of the concept is taken into account in connection with social relations in the imperial context. The epistemological questions of the notion in Naturales Quaestiones are also studied in order to investigate the relationship that man entertains with the world of natural phenomena through science. Furthermore securitas was examined within the relationship between philosophical and dramatic works (especially Oedipus), suggesting the presence of ethical assumptions of securitas in their inverted sense on a poetic level and allowing us to describe Seneca's poetic as a poetic of uncertainty. Contrary to the most common interpretation of senecan ethics as focused on the withdraw into one's self, the research shows that the ethical aspects which focus on the interior dimension become part of relating to the outside world as well. The tense relationship with the world, which emerges from the study of the concept of securitas, can also be linked to the way Seneca deals with previous philosophical tradition and have contributed to clarify his position with respect to the Stoic tradition to which he belongs, as well as with respect to other philosophical (Lucretius, Cicero, Celsus) and ideological (Velleius Paterculus) influences which are present in his works.

Abstract (italiano)

La presente ricerca ricostruisce dal punto di vista storico-filosofico e concettuale il valore della nozione di securitas in Seneca con l'obiettivo di mostrare la centralità del concetto e l'organicità del suo svolgimento nell'ambito della riflessione filosofica del pensatore Romano. Vengono pertanto esaminate le dimensioni interiore ed esteriore della nozione nella loro relazione di reciproca implicazione: da un lato la securitas viene studiata con riferimento alla dimensione psicologica interiore del soggetto nel contesto del progresso morale, dall'altro, se ne prendono in considerazione gli effetti quanto alla dimensione dei rapporti sociali nel contesto imperiale. La nozione di securitas è analizzata anche con riferimento allo statuto epistemologico delle Naturales Quaestiones per indagare il rapporto che l'uomo intrattiene col mondo dei fenomeni naturali attraverso la scienza. Si è inoltre esaminato il concetto all'interno della relazione tra opera filosofica e opera tragica (in particolare l'Oedipus), suggerendo la presenza degli assunti etici della securitas a livello poetico nel loro senso rovesciato e determinanti perciò una poetica dell'incertezza. Contrariamente all'interpretazione più ricorrente secondo cui la riflessione etica senecana sarebbe focalizzata sul ripiego su se stessi, la ricerca mostra come gli aspetti etici che si concentrano sulla dimensione interiore, siano in realtà finalizzati alla sfera esteriore. La relazione tensiva col mondo, che emerge dallo studio della nozione di securitas, risente anche del rapporto di Seneca alla tradizione filosofica precedente e ha permesso di chiarire la sua posizione rispetto alla tradizione stoica cui appartiene, nonché rispetto alle influenze filosofiche (Lucrezio, Cicerone, Celso) e ideologiche (Velleio Patercolo) cui è permeabile.

Aggiungi a RefWorks
Tipo di EPrint:Tesi di dottorato
Relatore:Crepaldi, Maria Grazia
Dottorato (corsi e scuole):Ciclo 28 > Scuole 28 > FILOSOFIA
Data di deposito della tesi:01 Febbraio 2016
Anno di Pubblicazione:01 Febbraio 2016
Parole chiave (italiano / inglese):stoicismo, epicureismo, sicurezza, seneca
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche > M-FIL/07 Storia della filosofia antica
Struttura di riferimento:Dipartimenti > Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata
Codice ID:9544
Depositato il:07 Ott 2016 12:40
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record