Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione | Spostati sulla ricerca | Vai al menu | Contatti | Accessibilità

| Crea un account

Caruso, Michele (2014) Design of Fully-Integrated High-Resolution Radars in CMOS and BiCMOS Technologies. [Altro] NON SPECIFICATO.

Questa è la versione più aggiornata di questo documento.

Full text disponibile come:

[img]
Anteprima
Documento PDF - Versione aggiornata
6Mb

Abstract (inglese)

The RADAR, acronym that stands for RAdio Detection And ranging, is a device that uses electromagnetic waves to detect the presence and the distance of an illuminated target. The idea of such a system was presented in the early 1900s to determine the presence of ships. Later on, with the approach of World War II, the radar gained the interest of the army who decided to use it for defense purposes, in order to detect the presence, the distance and the speed of ships, planes and even tanks.
Nowadays, the use of similar systems is extended outside the military area. Common applications span from weather surveillance to Earth composition mapping and from flight control to vehicle speed monitoring. Moreover, the introduction of new ultrawideband (UWB) technologies makes it possible to perform radar imaging which can be successfully used in the automotive or medical field.
The existence of a plenty of known applications is the reason behind the choice of the topic of this thesis, which is the design of fully-integrated high-resolution radars.
The first part of this work gives a brief introduction on high resolution radars and describes its working principle in a mathematical way. Then it gives a comparison between the existing radar types and motivates the choice of an integrated solution instead of a discrete one.
The second part concerns the analysis and design of two CMOS high-resolution radar prototypes tailored for the early detection of the breast cancer. This part begins with an explanation of the motivations behind this project. Then it gives a thorough system analysis which indicates the best radar architecture in presence of impairments and dictates all the electrical system specifications. Afterwards, it describes in depth each block of the transceivers with particular emphasis on the local oscillator (LO) generation system which is the most critical block of the designs. Finally, the last section of this part presents the measurement results. In particular, it shows that the designed radar operates over 3 octaves from 2 to 16GHz, has a conversion gain of 36dB, a flicker-noise-corner of 30Hz and a dynamic range of 107dB. These characteristics turn into a resolution of 3mm inside the body, more than enough to detect even the smallest tumor.

Abstract (italiano)

Il RADAR, acronimo per RAdio Detection And Ranging, é uno strumento che sfrutta le proprietá elettromagnetiche della materia per rilevare l’eventuale presenza e distanza di oggetti non conosciuti. L’idea di un simile dispositivo fu presentata per la prima volta nei primi anni del 1900 per determinare la presenza di navi in avvicinamento.
Solo dopo qualche anno, con l’avvicinarsi della seconda guerra mondiale, cominció la vera e propria ricerca e sperimentazione. Inizialmente, infatti, il radar venne utilizzato
prettamente in ambito militare per rilevare la presenza, la distanza e la velocitá di navi, aerei e carri armati nemici.
Ai giorni nostri, invece, il concetto di radar viene esteso ben al di fuori dell’ambito militare. Infatti é possibile trovare soluzioni per applicazioni che spaziano dalla mappatura del terreno alla sorveglianza delle condizioni metereologiche e dal controllo del traffico aereo all’individuazione della velocitá dei veicoli. Inoltre, l’introduzione di nuove tecnologie a larga banda (UWB), rende possibile la generazione di immagini radar le quali possono essere sfruttate con successo sia in ambito medico che automotive.
L’esistenza di un’infinitá di applicazioni conosciute legata all’estrema versatilitá dei radar é la motivazione che mi ha spinto a focalizzare il mio lavoro sull’analisi e la progettazione di radar integrati ad alta risoluzione.
La prima parte di questa tesi dá una breve introduzione circa i radar ad alta risoluzione e ne descrive il principio di funzionamento ricavandone le principali equazioni. Essa mette inoltre a confronto le varie tipologie di radar motivando la scelta di un radar integrato rispetto ad una soluzione a componenti discreti.
La seconda parte, invece, tratta l’analisi e la progettazione di due prototipi di radar CMOS ad alta risoluzione destinati alla rilevazione preventiva dei tumori al seno. Dopo una breve spiegazione delle motivazioni che stanno alla base di questo progetto, viene effettuata un’accurata analisi di sistema la quale permette di scegliere l’architettura meno sensibile alle non idealitá del ricevitore. Successivamente viene data una descrizione dettagliata di ogni singolo circuito che constituisce il ricetrasmettitore, con particolare enfasi alla generazione delle frequenze la quale costituisce il blocco piú critico dell’intero sistema. Infine, l’ultima sezione di questa seconda parte, presenta i risultati di misura sia per quanto riguarda la caratterizzazione elettrica che per quanto riguarda gli esperimenti di imaging. In particolare, sará possibile notare che il radar opera su una banda di 3 ottave da 2 a 16GHz, ha un guadagno di conversione di 36 dB, una flicker-noise-corner
di 30Hz ed un range dinamico di 107dB. Tali caratteristiche si traducono in una risoluzione di 3mm nel corpo umano, piú che sufficiente per rilevare anche il piú piccolo tumore.

Statistiche Download - Aggiungi a RefWorks
Tipo di EPrint:Altro
Anno di Pubblicazione:27 Gennaio 2014
Parole chiave (italiano / inglese):High Resolution Radar CMOS BiCMOS Breast Cancer Imaging Phased Array Radar Biomedical Imaging Mammography
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 09 - Ingegneria industriale e dell'informazione > ING-INF/01 Elettronica
Struttura di riferimento:NON SPECIFICATO
Codice ID:9643
Depositato il:05 Set 2016 12:50
Simple Metadata
Full Metadata
EndNote Format

Versioni disponibili di questo documento

Download statistics

Solo per lo Staff dell Archivio: Modifica questo record